Il Patronato Inac Cia di Foggia ha un nuovo direttore provinciale: è Giuseppina Iannelli

Come dichiara il presidente regionale Carrabba: “Giovanissima, ma già con un ottimo livello di esperienza e professionalità acquisito negli anni, Giuseppina è il volto dell’innovazione nel sistema CIA, dove le donne si conquistano sempre più spazio con merito e capacità”

Bari e Foggia hanno due nuovi direttori provinciali dei rispettivi Patronati Inac Cia. Su decisione del Comitato provinciale, Ezio Giannatempo è il nuovo direttore provinciale per l’area di Bari del patronato promosso da CIA Agricoltori Italiani. “Siamo felici di questa scelta”, ha dichiarato Raffaele Carrabba, presidente regionale CIA Puglia. “Ezio Giannatempo è giovane, anche se già da 20 anni è dipendente del sistema CIA. Prima di questa nuova nomina, per quattro anni è stato la guida dell’Inac provinciale di Foggia”, ha aggiunto Carrabba.

“Il suo sarà un compito delicato e importante, poiché è stato chiamato a proseguire l’eccellente lavoro svolto da Ada Spina, una persona e una professionista che non dimenticheremo mai e che, purtroppo, ci ha lasciati prematuramente”. Cambio di guardia, dunque, anche a Foggia, dove la nuova direttrice Inac Cia sarà Giuseppina Iannelli. “Giovanissima, ma già con un ottimo livello di esperienza e professionalità acquisito negli anni, Giuseppina è il volto dell’innovazione nel sistema CIA, dove le donne si conquistano sempre più spazio con merito e capacità”, ha detto Carrabba.   

Inac è il Patronato promosso dalla Cia Agricoltori Italiani che, da oltre 40 anni, svolge un servizio di pubblica utilità, fornendo consulenza, assistenza e tutela, in sede amministrativa e giudiziaria, per il riconoscimento dei diritti previdenziali, sociali e sanitari dei lavoratori dipendenti e autonomi e in generale dei cittadini italiani e stranieri. 
I servizi dell'Inac, così come previsto dalla legge, sono gratuiti per i cittadini. Il Patronato Inac esercita l'attività di informazione, di assistenza e di tutela, anche con poteri di rappresentanza, a favore dei lavoratori dipendenti e autonomi, dei pensionati, dei singoli cittadini italiani e stranieri presenti nel territorio dello Stato, per il conseguimento in Italia e all'estero delle prestazioni di qualsiasi genere in materia di sicurezza sociale, di immigrazione e emigrazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento