Il Patronato Inac Cia di Foggia ha un nuovo direttore provinciale: è Giuseppina Iannelli

Come dichiara il presidente regionale Carrabba: “Giovanissima, ma già con un ottimo livello di esperienza e professionalità acquisito negli anni, Giuseppina è il volto dell’innovazione nel sistema CIA, dove le donne si conquistano sempre più spazio con merito e capacità”

Bari e Foggia hanno due nuovi direttori provinciali dei rispettivi Patronati Inac Cia. Su decisione del Comitato provinciale, Ezio Giannatempo è il nuovo direttore provinciale per l’area di Bari del patronato promosso da CIA Agricoltori Italiani. “Siamo felici di questa scelta”, ha dichiarato Raffaele Carrabba, presidente regionale CIA Puglia. “Ezio Giannatempo è giovane, anche se già da 20 anni è dipendente del sistema CIA. Prima di questa nuova nomina, per quattro anni è stato la guida dell’Inac provinciale di Foggia”, ha aggiunto Carrabba.

“Il suo sarà un compito delicato e importante, poiché è stato chiamato a proseguire l’eccellente lavoro svolto da Ada Spina, una persona e una professionista che non dimenticheremo mai e che, purtroppo, ci ha lasciati prematuramente”. Cambio di guardia, dunque, anche a Foggia, dove la nuova direttrice Inac Cia sarà Giuseppina Iannelli. “Giovanissima, ma già con un ottimo livello di esperienza e professionalità acquisito negli anni, Giuseppina è il volto dell’innovazione nel sistema CIA, dove le donne si conquistano sempre più spazio con merito e capacità”, ha detto Carrabba.   

Inac è il Patronato promosso dalla Cia Agricoltori Italiani che, da oltre 40 anni, svolge un servizio di pubblica utilità, fornendo consulenza, assistenza e tutela, in sede amministrativa e giudiziaria, per il riconoscimento dei diritti previdenziali, sociali e sanitari dei lavoratori dipendenti e autonomi e in generale dei cittadini italiani e stranieri. 
I servizi dell'Inac, così come previsto dalla legge, sono gratuiti per i cittadini. Il Patronato Inac esercita l'attività di informazione, di assistenza e di tutela, anche con poteri di rappresentanza, a favore dei lavoratori dipendenti e autonomi, dei pensionati, dei singoli cittadini italiani e stranieri presenti nel territorio dello Stato, per il conseguimento in Italia e all'estero delle prestazioni di qualsiasi genere in materia di sicurezza sociale, di immigrazione e emigrazione.

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Alla scoperta dell'incantevole Lago di Lesina, il secondo più vasto dell'Italia meridionale

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

I più letti della settimana

  • Cadavere carbonizzato sulla SP 66: le telecamere riprendono la vittima mentre riempie la tanica di benzina con cui si è data fuoco

  • Incidente mortale tra San Severo e Apricena, violento scontro tra auto e tir: purtroppo c'è una vittima

  • Incidente mortale, scontro tra scooter e volante della polizia: muore portapizze. I testimoni: "Botto fortissimo"

  • Cancro in stato avanzato, Gianpiero non potrà essere operato. La moglie: "Cerchiamo altrove, non ci arrenderemo!"

  • Il mare della Puglia è il terzo più bello d'Italia: quello di Vieste, Mattinata, Tremiti e Monte premiato con 4 vele

  • In Cattedrale l'ultimo saluto a Simone, l'ottico con la passione per le moto deceduto in un terribile incidente stradale

Torna su
FoggiaToday è in caricamento