Gal Daunia Rurale: presentato il bando per imprese e associazioni

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Con l'attuazione sinergica e coordinata delle misure del "Programma Leader", il GAL Daunia Rurale intende attivare un "Piano di Marketing Territoriale" con l'obiettivo di sperimentare una organizzazione territoriale con caratteristiche distrettuali, finalizzata a garantire un'offerta integrata di qualità nell'area dell'Alto Tavoliere attraverso la valorizzazione e promozione delle produzioni locali e tipiche, delle risorse naturali e culturali, delle attività imprenditoriali turistiche, commerciali e artigianali identificate e riconoscibili con un marchio di area. Gli obiettivi sono quelli di favorire la frequentazione e la permanenza di un maggior numero di visitatori nell'area, attraverso un miglioramento dell'offerta turistica; di migliorare la conoscenza e quindi la fruibilità del territorio attraverso un sistema di informazione, comunicazione e concertazione dell'offerta turistica, culturale, elaioeno-gastronomica e di produzione tipica locale; di incrementare con iniziative promozionali e di valorizzazione, la conoscenza e il consumo dei prodotti locali di qualità da parte della popolazione del territorio e dei turisti, sostenendo circuiti brevi di commercializzazione.

Il progetto si articola in tre fasi, la cui realizzazione sarà sostenuta dall'utilizzo delle risorse a disposizione del GAL Daunia Rurale.

La prima fase, quella della organizzazione dell'offerta, prevede la selezione delle aziende e associazioni pilota interessate e la loro aggregazione per sistemi di offerta con autoregolamentazione dei parametri organizzativi e gestionali riguardanti la composizione, la qualità e la comunicazione dell'offerta che sarà realizzata con un'assistenza e un accompagnamento tecnico che prevede una serie di workshop e seminari tematici di approfondimento.

La seconda fase, quella della creazione e dello sviluppo dei servizi, prevede l'allestimento e lo sviluppo di un sistema di servizi territoriali di accoglienza quali la "Locanda della Daunia Rurale" e la "Rete degli Info-points della Daunia Rurale" finalizzati a sostenere l'attività di informazione e commercializzazione dell'offerta locale nell'ambito di itinerari tematici di natura elaio-eno-gastromica, culturale e naturalistica.

L'ultima fase, quella delle attività legate alla promozione e alla comunicazione, prevede, con la realizzazione del marchio territoriale, lo sviluppo di un sistema di animazione e comunicazione finalizzato a promuovere e valorizzare l'offerta locale attraverso l'utilizzo di tecnologie della comunicazione, eventi, iniziative promozionali e di marketing, partecipazioni a fiere, incontri trans-nazionali.

Il Gal Daunia Rurale intende organizzare un raggruppamento di imprese e associazioni pilota, strutturate tramite un organismo creato ad hoc, che, in modo coordinato e sinergico, formi il nucleo dell'offerta territoriale integrata promossa e valorizzata attraverso il marchio di area e i servizi della "Daunia Rurale". Nello specifico i settori imprenditoriali che possono partecipare sono: produzione tipica agro-alimentare locale; artigianato tradizionale e artistico locale; ristorazione e gastronomia; ricezione e ospitalità; servizi turistici e per la promozione e valorizzazione del patrimonio territoriale.

Inoltre, Il GAL Daunia Rurale, con la misura 313 azione 1, pone in essere la "creazione di itinerari naturalistici ed eno-gastronomici sul territorio dell'Alto Tavoliere", per rinforzare sistemi di rete tra soggetti pubblici e privati (imprese e associazioni) al fine di promuovere i prodotti tipici e locali e di sostenere le imprese a diventare più competitive in un mercato globale.

Lungo gli itinerari turistici, il GAL Daunia Rurale ha previsto l'allestimento di punti di esposizione e vendita dei prodotti commerciali, attraverso la ristrutturazione, l'ammodernamento e l'acquisto di attrezzature. Tali punti, cosiddetti "Infopoint" e "Botteghe della Daunia Rurale", nella estrinsecazione della componente espositiva e commerciale recano in sé anche una finalità informativa dei luoghi, delle tradizioni, dei prodotti e delle storie del territorio locale. Al fine di procedere all'allestimento dei cosiddetti "Infopoint" e "Botteghe" della rete degli itinerari turistici, il GAL Daunia Rurale invita gli imprenditori e le associazioni locali, ad autorizzare l'uso di uno spazio privato all'interno di un attività aziendale e/o di un edificio/luogo con rilevanza culturale e/o ambientale. Il soggetto privato che manifesta l'interesse ad essere parte della rete degli Infopoint e delle Botteghe, dovrà garantire sia la destinazione d'uso del luogo messo a disposizione della rete, con le attrezzature ivi allocate dal GAL Daunia Rurale, sia della gestione con proprio personale, per un determinato tempo da concordare con lo stesso GAL e sulla base delle prescrizioni fornite dalla Regione Puglia. L'accettazione delle candidature alla partecipazione alla rete degli Infopoint e delle Botteghe, è assoggettata alla verifica dei requisiti minimi che verranno richiesti dal GAL Daunia Rurale con successiva comunicazione.

Le imprese e le associazioni che partecipano al progetto si impegneranno principalmente a: partecipare alle aggregazioni tematiche connesse alla specificità produttiva e commerciale dell'azienda e all'organizzazione del sistema di cooperazione territoriale; aderire ai disciplinari che regolano gli standard di qualità della comunicazione e promozione relativamente alle attività connesse al Sistema di Area della Daunia Rurale; cooperare nella definizione del sistema di gestione dei servizi territoriali, nelle attività di animazione, promozione e valorizzazione del patrimonio territoriale (produzioni locali, risorse naturali e culturali); impegnarsi a contribuire collettivamente alla fase di gestione del sistema di servizi territoriale nella fase ex post della realizzazione del piano Leader da parte del GAL Daunia Rurale.

Possono partecipare al bando tutte le associazioni aventi sedi operative e imprese aventi almeno una unità produttiva nei territori di Apricena, Chieuti, Lesina, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola e Torremaggiore e operanti nei comparti della produzione tipica agro-alimentare locale, dell'artigianato tradizionale e artistico locale, della ristorazione e gastronomia, della ricezione e ospitalità; dei servizi turistici per la promozione e valorizzazione del patrimonio territoriale.

La manifestazione d'interesse non è un impegno giuridicamente vincolante, pertanto gli enti aderenti saranno chiamati all'adesione ufficiale previa presa visione del disciplinare di adesione e del regolamento di gestione che avverrà prima della costituzione ufficiale della rete.

Sul sito www.dauniarurale.it è disponibile un format per la compilazione della manifestazione di interesse; lo stesso format compilato in tutte le sue parti va inviato per posta elettronica (direzione@galdauniarurale.it), per posta o consegnato a mano in una busta sigillata recante in intestazione la dicitura "MANIFESTAZIONE DI INTERESSE PER LA PARTECIPAZIONE DELLE IMPRESE AL PROGETTO PILOTA DI CREAZIONE DEL SISTEMA DI AREA DELLA DAUNIA RURALE" presso la sede del GAL Daunia Rurale, sita in Via Padre Matteo d'Agnone , 1 - 71016 SAN SEVERO (FG).

Le domande degli organismi interessati anche ad ospitare i servizi degli itinerari devono giungere entro e non oltre il giorno 25 novembre 2014, per tutti gli altri la scadenza è fissata per il giorno 11 dicembre 2014.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento