Tragedia a Bovino, sconcerto e dolore nell'Arma: carabiniere si toglie la vita in caserma

E' accaduto nel pomeriggio, nel piccolo paese dei Monti Dauni, dove un vice brigadiere dell'Arma si è tolto la vita, nei locali della caserma cittadina

Il luogo dell'accaduto

Sconcerto e dolore a Bovino dove questo pomeriggio un vicebrigadiere dell’Arma dei Carabinieri si è tolto la vita nella caserma del piccolo borgo foggiano, in viale Regina Margherita. L’uomo ha esploso un colpo di pistola alla testa, utilizzando l’arma d'ordinanza.

La notizia ha fatto in breve tempo il giro del paese dei Monti Dauni, trovando poi conferme nella presenza di un’ambulanza nei pressi della struttura e nei nastri bianchi e rossi che ne delimitavano l’ingresso.

Secondo quanto è emerso, il sottufficiale non avrebbe manifestato negli ultimi tempi segnali di malessere o disagio, né avrebbe lasciato una lettera d’addio per spiegare le motivazioni del suo gesto. Sul posto, i vertici dell'arma provinciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento