Colpi di pistola contro l'abitazione di un 48enne: misterioso avvertimento a Rignano Scalo

E' successo intorno alle 2.30 della scorsa notte: ignoti hanno esploso alcuni colpi di pistola contro l'abitazione dell'uomo, pregiudicato, che vive con moglie e figli. Indagano gli agenti della squadra mobile

Immagine di repertorio

Colpi di pistola contro una abitazione a Rignano Scalo. E' giallo sul grave avvertimento subito da un uomo di 48 anni, di nazionalità albanese.

Fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Secondo quanto ricostruito, il fatto è successo intorno alle 2.30 della scorsa notte: ignoti hanno esploso alcuni colpi di pistola contro l'abitazione dell'uomo, pregiudicato, che vive con moglie e figli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In quel momento, tutti dormivano e nessuno è rimasto ferito. Sull'accaduto sono in corso le indagini della squadra mobile, che in zona hanno recuperato frammenti di proiettili dai quali potranno stabilire il calibro dell'arma usata per l'atto intimidatorio. Indagini in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento