Incassano fondi per trattare rifiuti, li usano per confezionare alimenti: maxi sequestro da 2 milioni di euro

La Guardia di Finanza ha sequestrato azioni e beni immobili a titolo di danno erariale, nei confronti dei responsabili di un’azienda di Manfredonia operante nel settore industriale e del suo legale rappresentante

Immagine di repertorio

Incassarono contributi per realizzare un impianto per il trattamento di recupero rifiuti. Ma l'opera non fu mai realizzata. E' quanto scoperto dagli uomini della Guardia di Finanza del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Foggia che, al termine di articolate attività di indagine delegate e coordinate dalla Corte dei Conti, hanno dato esecuzione a due provvedimenti di sequestro conservativo “ante causam”, per un importo complessivo pari a quasi due milioni di euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'attività, che rientra nell’ambito dell'attività di contrasto alle frodi conseguenti a finanziamenti nazionali e comunitari, è stata indirizzata nei confronti di un’impresa già operante in Manfredonia e del suo legale rappresentante, presunti responsabili del danno erariale provocato tramite la distrazione di contributi concessi per la realizzazione, mai eseguita, di un impianto per il trattamento di recupero rifiuti. In particolare, i soggetti, dopo aver ottenuto i finanziamenti previsti dal programma di investimento agevolato di cui al Contratto d'Area di Manfredonia, 3° protocollo aggiuntivo, hanno omesso di comunicare informazioni dovute circa la modifica al programma d’investimento, dirottando illegittimamente le somme finanziate, originariamente previste per la realizzazione di un impianto di confezionamento di generi non alimentari. La suddetta attività di servizio rientra tra i principali obiettivi strategici del Corpo, fortemente impegnato, quale polizia economico-finanziaria, nel contrasto delle frodi al bilancio nazionale e dell’Unione Europea e più in generale nella tutela della spesa pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

  • Coronavirus, quattro casi e tre decessi in Puglia. I positivi scendono sotto quota mille. Zero contagi e nessuna vittima in Capitanata

  • Sangue in strada, omicidio a Trinitapoli: 43enne freddato con tre colpi di arma da fuoco

Torna su
FoggiaToday è in caricamento