Casalvecchio chiama le comunità Arbëreshë d'Italia: una raccolta fondi per i 'fratelli albanesi' colpiti dal sisma

Il ricavato sarà destinato ad enti od organizzazioni che operano nella fase di emergenza o post-emergenza secondo le indicazioni che perverranno dalle massime Autorità albanesi. La raccolta terminerà il 20 dicembre 2019

Il terremoto in Albania

È attivo il conto corrente bancario voluto dalla comunità di Casalvecchio di Puglia per manifestare solidarietà e vicinanza al popolo albanese, colpito da un grave terremoto lungo la costa settentrionale.

Come anticipato già da FoggiaToday, l'Amministrazione comunale di Casalvecchio di Puglia, coordinandosi con le altre comunità Arbëreshë d'Italia, ha deliberato l'attivazione di una raccolta fondi pro-Albania, secondo le indicazioni ricevute in queste ore dalle Autorità del luogo.

"ll terribile evento che ha scosso l’Albania, la 'nostra terra', ci ha lasciato per diversi giorni senza parole, quasi increduli: un terremoto che ci vede inermi ed impotenti", si legge nella presentazione. "In mente ripiombano i tragici momenti vissuti nelle tristi esperienze che hanno colpito i nostri territori nel passato".

"Il ricavato della raccolta fondi sarà destinato ad enti od organizzazioni che operano nella fase di emergenza o post-emergenza secondo le indicazioni che perverranno dalle massime Autorità albanesi, il presidente llir Meta in primis, che ci garantiranno una sicura efficacia dell'azione da noi intrapresa". 

Sarà possibile effettuare una donazione attraverso bonifico bancario (intestato a: Comune di Casalvecchio di Puglia - TESORERIA IBAN: IT 55 H 05424 04297 000 000 000 250 c/o la Banca Popolare di Bari - Filiale di Casalvecchio di Puglia - Causale: Pro terremoto Albania) oppure tramite bollettino postale (intestato a: Comune di Casalvecchio di Puglia   - TESORERIA c/c n. 14653711,  - Causale: Pro terremoto Albania). La raccolta terminerà il 20 dicembre 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Inseguimento da film nel Foggiano: fuga a folle velocità tra la nebbia per 40 km, volanti speronate e sul finale lo schianto

  • Presa la banda foggiana che assaltava i bancomat: tre colpi in 20 giorni, quattro arresti

  • Corsa contro il tempo per Domenico, il 37enne e padre di due bambini colpito da una rara malattia: "Aiutateci a salvarlo"

  • Incidente stradale sulla Statale 89: auto perde il controllo e finisce contro un muro, a bordo tre persone

  • La stanza dell'ospedale non ha la tv, paziente esce e ritorna con due lcd da 32 pollici: "Che bel gesto, grazie Luigi"

  • Domestica ruba denaro in casa, viene incastrata dalle telecamere e minaccia la proprietaria: "Stai attenta, non sai chi sono io"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento