Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Fiori e berretti rossi, così Foggia ricorda i 16 braccianti morti in 48 ore: "In un anno non è cambiato nulla"

Il messaggio di Aboubakar Soumahoro a Emiliano: "A Foggia ci sono 50mila braccianti, ma perché dobbiamo dare assistenza di tre mesi ai braccianti perché sono neri o rifugiati? Come mai non diamo una sistemazione anche ai braccianti italiani?"

 

Il 4 agosto di un anno fa, il primo di due tragici incidenti. Quattro braccianti persero la vita dopo lo scontro tra un camion che trasportava pomodori e un furgone, al bivio tra Ascoli Satriano e Castelluccio dei Sauri.

A Ceesay Aladje, Balde Amadou, Alì Dembele e Moussa Kande, quattro giovanissimi ragazzi che persero la vita in quel tragico incidente, l'Usb ha voluto offrire un tributo con una manifestazione. 

L'occasione per non dimenticare quella tragedia, ma soprattutto per evidenziare criticità che a distanza di un anno non sono state affatto risolte: "In un anno non è cambiato nulla e si continua ad assistere alle solite dichiarazioni", accusa il dirigente sindacale Aboubakar Soumahoro che punta il dito contro il presidente della Regione Emiliano e la politica assistenzialista: "Emiliano da quella marcia dell'8 agosto 2018 non si è più visto. Si continua a dare soldi alle associazioni, ma il problema non è il colore della pelle dei lavoratori. A Foggia ci sono 50mila braccianti, ma perché dobbiamo dare assistenza di tre mesi ai braccianti perché sono neri o rifugiati? Come mai non diamo una sistemazione anche ai braccianti italiani?

Questa divisione non può più andare avanti, il made in Italy è frutto della fatica di questi lavoratori, italiani e stranieri, molti dei quali muoiono, da Paola Clemente ai 16 lavoratori che stiamo commemorando oggi.

Come Usb ci stiamo organizzando per portare al centro quello che Di Vittoria faceva in questa terra, ovvero i diritti dei contadini e dei lavoratori. Non vogliamo né assistenzialismo né centri di accoglienza, solo stesso lavoro e stessa paga".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento