Incendia bosco, ma viene scoperto: sperava di essere impiegato nelle successive operazioni di ripulitura

Si tratta dell’incendio del 12 luglio appiccato a Volturino da un 57enne disoccupato del posto, che sperava gli venissero assegnati lavori di sottobosco e taglio di alberi arsi

Foto di repertorio da Ansa

I Carabinieri della Compagnia di Lucera hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia un 57enne di Volturino, ritenuto responsabile del reato di incendio boschivo. I fatti si sono verificati nella giornata del 12 luglio scorso, quando intorno alle ore 19 scoppiò un incendio nell’area boschiva sita in località Giardino: le fiamme, anche a causa del forte vento caratteristico del piccolo borgo, furono domate con estrema difficoltà dai vigili del fuoco del Comando Provinciale di Foggia, coadiuvati nelle operazioni dai militari della locale Stazione Carabinieri e da personale della Protezione Civile, che scongiurarono il rischio, concreto, che le fiamme arrivassero a lambire le abitazioni.

Incendio a Volturino: le testimonianze e le telecamere

Da subito è apparsa chiara la matrice dolosa del rogo, anche in considerazione del fatto che le fiamme si erano innescate in punti distanti tra loro, non soggetti a possibilità di propagazione: così i Carabinieri della Stazione di Volturino hanno avviato una serrata attività di indagine, ascoltando potenziali testimoni e visionando numerosi filmati estrapolati da impianti di videosorveglianza di abitazioni e impianti produttivi ubicati nella zona. Tali elementi hanno consentito di riscontrare la presenza nell’area boschiva di un uomo, vestito con berretto ed abiti scuri, che si allontanava rapidamente poco prima del divampare dell’incendio, circostanza peraltro confermata da alcune testimonianze.

Il 57enne crolla e confessa: denunciato

Sulla scorta di tali indizi i militari si sono messi sulle tracce del 57enne, il quale, condotto preso la locale caserma, ha dapprima escluso un suo coinvolgimento nell’evento, raccontando di essersi recato nel bosco per raccogliere delle piante aromatiche selvatiche, ma ben presto è crollato sotto il peso delle sue responsabilità. Il 57enne, attualmente disoccupato, ma in passato dipendente occasionale del Comune di Volturino con mansioni di taglialegna, ha ammesso dinanzi agli investigatori di aver appiccato le fiamme nella speranza di essere impiegato nelle operazioni di ripulitura del sottobosco e taglio di alberi arsi: dinanzi a tali evidenze è scattata dunque la denuncia all’Autorità Giudiziaria.

  

Potrebbe interessarti

  • Proprietà e benefici dei lupini

  • Rimedi naturali per pulire la piastra del ferro da stiro

  • Le bracerie a Foggia: i posti giusti per gli amanti della carne

  • Cosa fare in caso di puntura da medusa?

I più letti della settimana

  • Tragedia nelle campagne del Foggiano: bracciante agricolo muore schiacciato da un trattore

  • La Capitanata in lutto: è morta la 'nonna d'Europa' Giuseppa Robucci, si è spenta a 116 anni (e 90 giorni)

  • "Sono il ragazzo che ti ha fatto male", 17enne chiede perdono all'agente investito: "Scusa, ho avuto tanta paura"

  • Attimi di paura in ospedale: violento irrompe in Pronto Soccorso, aggredisce infermiere e lancia in aria pc e defibrillatore

  • Esplode silos in azienda cereagricola: paura ad Ascoli Satriano

  • Ragazze sfruttate e fatte prostituire, le camere in pieno centro a Foggia: in carcere maitresse (nei guai locatori)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento