Furto nell'hotel, operai sottraggono la borsa di un'ospite ma le telecamere riprendono tutto: denunciati

E' successo all'interno di un albergo della Marca, l'hotel 'Canova' di Cavaso del Tomba, a Treviso. Denunciati per furto due operai edili, un 40enne di Manfredonia e un 53enne residente a Verbania ma di origini napoletane

L'hotel 'Canova' (foto tripadvisor)

Rubano la borsa alla ospite di un hotel, ladri incastrati dalle telecamere. E' successo all'interno di un albergo della Marca, l'hotel 'Canova' di Cavaso del Tomba, a Treviso, dove tutti i protagonisti della storia erano ospiti di passaggio della struttura per motivi di lavoro. 

Come riporta TrevisoToday.it, l'occasione fa l'uomo ladro e così due operai edili, un 40enne di Manfredonia e un 53enne residente a Verbania ma di origini napoletane, hanno approfittato di un momento di distrazione di una ospite dell'albergo. La donna - una turista di origini spagnole, ma residente nel varesotto - aveva dimenticato la borsa nel plateatico dell'hotel.

All'interno della borsa erano presenti circa 200 euro in contanti. L'ospite dell'albergo si è subito rivolta ai carabinieri della stazione di Pederobba che nell'arco di pochi giorni, visionando le immagini dell'impianto di videosorveglianza dell'hotel, hanno identificato e denunciato gli autori del furto, immortalati in modo inequivocabile. I due, messi di fronte alle proprie responsabilità, hanno raccontato di aver gettato via la borsa dopo averla "ripulita" dal denaro: mai avrebbero immaginato di essere scoperti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento