VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

Carabinieri, Cacciatori e Vittorio Brumotti, l'inviato di Striscia La Notizia, con la sua compagna di viaggio, la personale bici, nel quartiere San Samuele di Cerignola, dove è stato constatato lo spaccio di cocaina. Scattano gli arresti

Vittorio Brumotti (foto da Striscia La Notizia)

E' andato in onda nella puntata del 17 febbraio 2020 il servizio di Vittorio Brumotti a Cerignola. L'arrivo nella città ofantina dell'inviato di Striscia La Notizia aveva fatto il giro del web e suscitato curiosità sui motivi della visita dell'inviato specializzato nella lotta allo spaccio di droga

Le telecamere del programma satirico di Antonio Ricci in onda su Canale 5 hanno documentato l'attività di spaccio di cocaina nel quartiere San Samuele, denominato Fort Apache, "uno dei quartieri più pericolosi della Puglia". Il giorno successivo Brumotti ha fatto irruzione nel condominio in cui si svolgeva l'attività di spaccio, al suo arrivo un soggetto - poi fermato da una gazzella dei carabinieri - si è allontanato a passo sostenuto (clicca qui per vedere il video).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli arresti dei carabinieri al San Samuele

In un secondo momento i militari dell'Arma, insieme ai Cacciatori di Puglia, hanno fatto irruzione in un appartamento. Tre persone sono state prelevate e portate via sotto la lente delle telecamere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • "Mai visto nulla di simile". Dentro l'ospedale Covid di Casa Sollievo. Il dr Del Gaudio: "Il lavoro è duro e complesso"

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento