Atti vandalici seriali alla 'Bovio', danni per quattro notti consecutive: e adesso chi paga?

Se lo chiede il dirigente scolastico Pasquale Palmisano, in una lettera piena di tristezza e scoramento, per gli atti vandalici che hanno interessato l'istituto per quattro notti consecutive, dal 9 al 12 luglio

La scuola "Bovio"

La scuola "Bovio" di Foggia facile preda dei vandali. Ma chi paga per i danni subìti? Se lo chiede il dirigente scolastico della scuola secondaria di viale Colombo, Pasquale Palmisano, in una lettera piena di tristezza e scoramento, per gli atti vandalici seriali che hanno interessato l'istituto per quattro notti consecutive, dal 9 al 12 luglio.

"Il sottoscritto si è sempre prodigato al fine di migliorare la sicurezza nel proprio Istituto e la riqualificazione degli ambienti", scrive Palmisano. "Purtroppo gli atti vandalici costituiscono non solo un danno economico ma anche un pesante disvalore per l’intera comunità scolastica, per il territorio che interessa, ma soprattutto per le Istituzioni coinvolte: la Scuola, il Comune, le Forze dell’Ordine, anche alla luce delle numerose denunce sporte aal'autorità competente. Gli ignoti che hanno provocato tali danni, devono ricevere la giusta ed esemplare punizione, così da sovvertire la convinzione di impunità, tipica dei soggetti dediti al malaffare".

"E’ necessario profondere ogni sforzo al fine di assicurare alla giustizia i responsabili di  tali atti gravissimi, anche e soprattutto per il bene degli alunni della nostra scuola ma in generale per i ragazzi e ragazze di questa città, - continua Palmisano - nel solco degli insegnamenti alla legalità, alla lotta al bullismo e, non di minore importanza, di contrasto alla dispersione scolastica. Da tempo il sottoscritto aveva chiesto, all’Ente proprietario della struttura, delle cancellate alle porte di ingresso della palestra, richiesta non accolta causa la carenza di fondi. Ebbene ora a fronte di poche migliaia di euro di spesa si dovrà impegnare (da parte di chi?) una ingente somma per rendere nuovamente agibile la palestra della scuola, pena grave nocumento per l’intera comunità scolastica che non potrà fruire di una struttura fondamentale per la formazione e l'educazione dei discenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Scacco matto alla pericolosa 'Banda del Buco', otto arresti tra Foggia e San Severo: i nomi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento