Gli spara alla gamba per un debito di 150 euro. Arrestato 29enne

L'uomo, arrestato in un appartamento a Lucera dove si era rifugiato, è accusato di tentato omicidio e detenzione illegale di arma. Il debito ha originato l'accesa discussione in seguito alla quale la vittima è stata colpita da due colpi di fucile a canne mozze.

E' stato arrestato per tentato omicidio, Antonio Valerio, che nella giornata di ieri ha ferito con un colpo di fucile a canne mozze Fernando Saggese. La sparatoria è avvenuta ieri in via del Salice nuovo.  

Dopo il ferimento, l'attentatore è scappato, ma è stato presto rintracciato a Lucera e lì fermato. Da una prima ricostruzione, sembra che all'origine della sparatoria, ci fosse un debito di 150 euro che la vittima aveva contratto nei confronti dell'attentatore. Saggese si era recato presso l'abitazione di Valerio, probabilmente per discutere del debito. Dalla discussione si sarebbe generato un acceso diverbio in seguito al quale Valerio ha imbracciato il fucile esplodendo due colpi. La vittima, colpita alla coscia destra, all'altezza dell'anca, è stato trasportato in ospedale da alcuni familiari, ne avrà per circa 25 giorni. 

La Squadra Mobile, intervenuta sul posto, ha interrogato la vittima e un testimone, che hanno indicato in Valerio l'autore del tentato omicidio. Quest'ultimo, datosi alla fuga è stato rintracciato in uno stabile in via Firenze a Lucera, e sottoposto a fermo. Per lui l'accusa è di tentato omicidio e detenzione illegale di arma comune da sparo. L'arma, sicuramente nascosta grazie all'aiuto di un complice, non è stata ancora rintracciata. 

Potrebbe interessarti

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

  • Ultim'ora | Shock in via Tiro a Segno, a Cerignola: auto investe sei adolescenti, due sono gravissimi

  • Cerignola in angoscia per i sei ragazzini investiti: falciati da un'auto sul 'circuito', due sono in rianimazione. Metta: "Preghiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento