giovedì, 24 aprile 16℃

Arrestati due sanseveresi per truffa e tentata estorsione in Abruzzo

E' successo ad Atri, in provincia di Teramo. I due avevano chiesto 9mila euro ad un abruzzese, per riconsegnargli l'auto che avevano acquistato con assegni falsi

redazione21 agosto 2012
1

Acquistano un'auto con assegni falsi e poi tentano di estorcere denaro per riconsegnarla alla vittima. Con l'accusa di truffa e tentata estorsione, due uomini di San Severo sono stati arrestati ad atri in provincia di Teramo.

Il fatto comincia con la vendita di un'auto, una Audi Q7 che un uomo del posto aveva venduto via Internet ad un acquirente di San Severo. Dopo la consegna dell'auto, il venditore ha notato che gli assegni consegnatigli dall'acquirente erano falsi. Subito è partita la denuncia alla Polizia la quale. con la collaborazione della vittima, è riuscita ad effettuare il blitz.

Annuncio promozionale

L'uomo infatti dopo aver ottenuto il blocco del passaggio di proprietà, ha ricontattato il truffatore il quale ha chiesto, una somma di 9mila euro per riconsegnare l'auto. La vittima ha così deciso di recarsi a San Severo con metà della somma pattuita, per far sì che il truffatore e il suo complice, lo potessero raggiungere in Abruzzo per raccogliere la restante somma. Ma al casello della A14 di Roseto, la Polizia ha bloccato i due truffatori arrestandoli

arresti-estorsioni
truffa

1 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di Grammatica

    Grammatica La punteggiatura è un optional?

    il 21 agosto del 2012