Firme false di magistrati per accedere agli atti: arrestato poliziotto a San Severo

Il poliziotto avrebbe avuto accesso ai sistemi informatici apponendo (o facendo apporre) ai decreti di accesso agli atti firme false di magistrati in servizio al Palazzo di Giustizia di Foggia

Immagine di repertorio

Falso e accesso abusivo ai sistemi informatici. Con queste accuse, gli agenti di polizia di Lecce hanno arrestato, su ordinanza di custodia cautelare, un poliziotto in servizio presso il commissariato di San Severo.  L'ordinanza è stata emessa dal Tribunale di Lecce, competente nei casi che vedono coinvolti - come protagonisti o come parti lese - i magistrati.

Secondo la tesi formulata dall'accusa, infatti, il poliziotto avrebbe avuto accesso ai sistemi informatici - nel caso specifico per acquisire tabulati telefonici - apponendo (o facendo apporre) ai decreti di accesso agli atti firme false di magistrati in servizio al Palazzo di Giustizia di Foggia. Sulla vicenda sono in corso ulteriori indagini e accertamenti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento