Ciclista travolto e ucciso da un'auto sulla Sp 86: arrestato 31enne

E' accusato di omicidio e simulazione di reato. Si sarebbe allontanato senza prestare soccorsi. Si è recato presso il comando dei carabinieri per denunciare il furto dell'auto con la quale avrebbe travolto il 43enne

Con l’accusa di omicidio e simulazione di reato, è stato arrestato l’automobilista ritenuto responsabile della morte di Saverio Cassitti, il ciclista 43enne travolto e ucciso da un’auto pirata alle prime luci dell’alba sulla sp 86, in località Borgo Cervaro.

I carabinieri, grazie al supporto della Polizia Stradale intervenuta immediatamente sul posto, hanno tratto in arresto il 31enne guidatore. L’uomo si era recato presso il comando dei militari del 112 per denunciare il furto della sua auto. Nel frattempo però la Polstrada aveva recuperato uno specchietto retrovisore, elemento utile che ha permesso di risalire al mezzo e al proprietario.

Gli inquirenti hanno scoperto l’intento del 31enne residente ad Orta Nova di simulare il furto della sua Opel Astra per nascondere le proprie colpe. Nutrendo forti dubbi sulla sua versione, lo hanno tratto in arresto con l’accusa di omicidio e simulazione di reato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento