Operazione antidroga a Vico del Gargano: sgominata banda dello spaccio

Accertati dai carabinieri 300 episodi di spaccio nel giro di quattro mesi. Gli accusati sono Matteo Mastromatteo, Vincenzo Della Malva, Carlo Fini, Michele Scelsi e Pasquale Tavaglione

La droga sequestrata

Detenzione ai fini di spaccio di hashish e marijuana. Con questa accusa i carabinieri della compagnia di Vico del Gargano hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal Gip del Tribunale di Foggia su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di Matteo Mastromatteo, classe ’69, destinatario della misura cautelare in carcere, e Vincenzo Della Malva, classe ’88, sottoposto agli arresti domiciliari. E ancora di Carlo Fini, classe ’78 di Cagnano, Michele Scelsi del ’93 e Pasquale Tavaglione dell’87, destinatari della misura cautelare del divieto di dimora.

Le indagini sono state avviate dopo una pregressa attività informativa posta in essere per contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, nei confronti di alcuni soggetti che avevano destato particolari sospetti. Le investigazioni hanno infatti consentito di raccogliere nei confronti dei cinque soggetti - con variegati profili di responsabilità in ragione delle diverse funzioni e compiti - inconfutabili elementi di responsabilità. E’ stata infatti documentata la sistematica acquisizione e cessione “al dettaglio” di sostanze stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso dell’attività investigativa sono stati sequestrati complessivamente un chilogrammo circa di hashish e uno di marijuana ed accertati più di trecento episodi di spaccio, in un periodo di tempo di circa quattro mesi, da agosto a novembre 2014, per un giro d’affari corrispondente a circa 40mila euro. Prima dell’emissione degli odierni provvedimenti restrittivi, le indagini avevano già consentito di arrestare, in flagranza di reato Pasquale Tavaglione, sorpreso dai carabinieri in possesso di 500 grammi di marijuana e Vincenzo Della Malva, nella cui disponibilità sono stati trovati 8 grammi di cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riparte l'estate "strana" della Puglia: spiagge aperte da lunedì 25 maggio. Dal 1 luglio obbligo di apertura degli stabilimenti

  • Un regalo di nozze agli sposi dalla Regione Puglia: "Se non rimandate il matrimonio all'anno prossimo"

  • Tragedia a Manfredonia: auto in mare, morta donna

  • "Mariti avevano detto alle mogli di andare a Medjugorie ma erano a ballare la salsa con delle ventenni"

  • Straordinario traguardo in Puglia: dal tampone di paziente foggiano isolato e sequenziato genoma di due virus Sars Cov 2

  • Tragico incidente stradale sulla 'Adriatica': morto operaio foggiano, il terribile schianto contro un albero

Torna su
FoggiaToday è in caricamento