Ritrovati i resti di Andrea Giardino, il napoletano scomparso ad Aosta nel 2002

Lo scheletro del ragazzo era rivolto a pancia in giù nei pressi di una mangiatoia a Pont-Saint-Martin. Probabilmente il ragazzo morì perchè colto da malore

Sono di Andrea Giardino, il ragazzo napoletano scomparso ad Aosta nel febbraio del 2002, i resti del corpo rinvenuti nel pomeriggio di ieri a Pont-Saint-Martin vicino Aosta durante le pulizie di un rudere in frazione Ivery. Giardino era scomparso all’età di 27 anni. Probabilmente si teme che all’epoca dei fatti l’uomo sia stato colpito da un malore.

La denuncia partì da Lucera, città in cui viveva la sorella di Andrea.

Accanto allo scheletro rivolto a pancia in giù vicino una mangiatoia, è stato ritrovato uno zaino e all’interno un diario autobiografico. Si attende l’esito degli esami clinici per accertare le cause della morte. Anche la trasmissione di Raitre “Chi l’ha visto” si era occupata più volte della triste vicenda.

Potrebbe interessarti

  • Come allontanare api, vespe e calabroni: alcuni rimedi naturali

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Come proteggere la casa dai ladri in estate

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Voleva togliersi la vita, Roberta lo ha salvato e poi il blackout: così Francesco l'ha uccisa a mani nude

  • Ultim'ora | Vento forte, grandine e fulmini sul Gargano: il maltempo minaccia l'estate in Capitanata

  • San Severo sotto shock piange Roberta Perillo: "È in un altro mondo, dove esiste amore autentico"

  • Ultim'ora | Omicidio a San Severo, giallo in via Rodi: uccisa una donna

  • "Non l'ho uccisa perché voleva lasciarmi", ma Roberta non c'è più. La denuncia sui social: "Le amiche sapevano, nessuno l'ha ascoltata"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento