"Strutture per anziani troppo vulnerabili", Campo guarda alla 'fase 2' anti-Covid19: "Ripensiamo i protocolli"

Il presidente del Gruppo consiliare del Pd in Consiglio regionale sollecita una seria analisi delle complessità operative e gestionali delle residenze dei luoghi destinati alla cura di persone fragili dove in molti casi sono scoppiati i focolai

Il consigliere regionale PD Paolo Campo

“Le strutture che ospitano anziani si sono dimostrate vulnerabili al contagio da Covid-19 e gli operatori socio sanitari che ci lavorano stanno fronteggiando un'emergenza soverchiante rispetto alle loro competenze operative. Sono due evidenze da affrontare nell'immediato, con misure di contenimento e intervento specifiche ed efficaci, e nel futuro, con una seria analisi delle complessità operative e gestionali di luoghi destinati alla cura di persone fragili". Lo afferma Paolo Campo, presidente del Gruppo del Partito Democratico nel Consiglio regionale della Puglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza voler colpevolizzare nessuno, anche in ragione della quantità di casi in Puglia e in Italia, ora come ora appare evidente che si debbano approfonditamente esaminare e, nel caso, ripensare i protocolli assistenziali e il dimensionamento delle strutture già in previsione dell'avvio della 'fase 2' della strategia di superamento dell'emergenza sanitaria. A partire dall'enorme peso che oggi grava quasi integralmente sugli operatori socio sanitari, le cui funzioni oggi sono pienamente valutate e finalmente apprezzate anche da chi si è opposto all'organizzazione dei corsi di formazione e alle assunzioni nel servizio sanitario regionale. Al contrario, l'emergenza provocata dalla pandemia dimostra che la cura delle persone anziane, e non solo, necessita di donne e uomini ancora meglio formati e di organici rafforzati. Per intanto - conclude Campo - avverto il dovere di ringraziare chi da settimane opera e, talvolta, vive all'interno delle strutture per anziani prendendosi cura delle persone fragili e convive quotidianamente con la paura del contagio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento