Lavori completati a Lesina: riapre il porto-canale di 'Acquarotta'

A seguito del completamento dei lavori per il livellamento del fondale presso l’imboccatura del porto e la contestuale messa in sicurezza della banchina di ponente, la guardia costiera ha emanato una ordinanza per regolamentare l’accesso in porto sia alle unità navali che ai veicoli e pedoni

Immagine di repertorio

Riapre il porto-canale 'Acquarotta', in località 'Punta Pietre Nere', in agro di Lesina.

A seguito del completamento dei lavori di somma urgenza che hanno interessato l’area portuale per il livellamento del fondale presso l’imboccatura del porto e la contestuale messa in sicurezza della banchina di ponente, la guardia costiera di Vieste ha emanato una nuova ordinanza per regolamentare l’accesso in porto sia alle unità navali che ai veicoli e pedoni.

Infatti, nel gennaio di quest’anno, con provvedimento simile, era stato completamente interdetto l’accesso all’area portuale in considerazione del venir meno della condizioni di sicurezza legate sia alle unità in transito e all’ormeggio, sia alla viabilità portuale e alla incolumità pubblica. Il proficuo dialogo tra l’Amministrazione civica di Lesina e la Regione Puglia per l’autorizzazione e realizzazione dei lavori, ha permesso il ripristino delle condizioni di sicurezza in tempi relativamente brevi, rendendo il porto nuovamente fruibile sia in mare che a terra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre è stato implementato l’impianto di illuminazione dell’area portuale e sono state fissate nuove bitte dedicate all’ormeggio delle unità congiuntamente al completo rifacimento della banchina di ponente. Come ultima innovazione, è stato realizzato un punto di sbarco del pescato secondo il rispetto della normativa igiene, tramite la installazione di una tettoia in legno atta a preservare lo sbarco del prodotto ittico e garantendo contestualmente, alla marineria locale, una maggiore sicurezza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento