Esodo dal Nord al Sud, la foggiana Luxuria non ci sta: "Siete dei serial killer, mettete in ginocchio il Meridione"

Dura requisitoria dell'opinionista foggiana ospite della trasmissione Live - Non è la d'Urso nella domenica di Canale 5. Anche lei rinuncia agli affetti e resta a casa: "Un sacrificio"

Vladimir Luxuria ospite di Barbara d'Urso

"Vorrei dire a tutte quelle persone che dal Nord sono scese al Sud che sono dei serial killer": la requisitoria della foggiana Vladimir Luxuria, ospite di Barbara d'Urso nella prima serata di Canale 5, contro i meridionali tornati al Sud in piena emergenza Coronavirus è spietata. "In Sardegna, come mai la maggior parte dei contagi è avvenuta nella zona della Costa Smeralda? Perché tanta gente del Nord che aveva la seconda casa lì è scesa giù come se andasse in vacanza - continua - Non è solo un problema vostro, è un problema anche degli altri. Facendo così mettete in ginocchio il nostro amatissimo Sud".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parla da 'terrona', come si autodefinisce l'opinionista, ex politica, da persona del Mezzogiorno d'Italia, nella puntata del 22 marzo di Live - Non è la d'Urso. Racconta come abbia scelto scientemente di rimanere lontana dagli affetti, per salvaguardarli: "Cosa succede psicologicamente quando c'è un pericolo? La prima cosa che vorresti fare, d'istinto, è andare ad abbracciare i tuoi genitori. Io sono a Roma, i miei genitori sono a Foggia: io ho fatto il mio sacrificio, ho deciso per loro di non andare nella mia città di origine per abbracciarli come avrebbe fatto il mio cuore, la mia testa mi ha detto un'altra cosa. Per fortuna esistono i social e allora tramite whatsapp facciamo le chiamate in quattro, con le mie sorelle che sono in altre case, ed è come se cenassimo tutti insieme. La maggior parte della gente del Sud sta rispettando queste regole, poi il deficiente c'è sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Foggia: trovato cadavere in un'auto

  • Coronavirus: le persone con il gruppo sanguigno A sviluppano sintomatologie più gravi, gruppo 0 è più protetto

  • Palpeggia, solleva e stringe a sè ragazza in via Sabotino. Interviene la polizia. Cittadino denuncia: "Siamo stanchi"

  • "Il botto è stato tremendo". Carabinieri evitano il linciaggio di due giovani, nel tamponamento ferito un bambino

  • Violenza sessuale su ragazza di 20 anni. Il racconto tra le lacrime: "Mi teneva così stretta che non riuscivo a liberarmi"

  • Uomo scomparso a Foggia, da 24 ore non si hanno più notizie. I familiari: "Aiutateci a ritrovarlo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento