San Marco in Lamis nella storia: vince e va in Eccellenza per la prima volta, "miracolo calcistico" targato Iannacone-Calabrese

Complice il successo dell'Apricena sull'inseguitrice Martina Franca, capitan Salvatore Ferrantino e compagni hanno messo la firma sul meritatissimo titolo  con un turno di anticipo

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Sette lunghi anni e un sogno che si realizza. L'Asd San Marco targato Iannacone-Calabrese entra nella storia del calcio della città dei due conventi conquistando per la prima volta, da imbattuta, la promozione in Eccellenza.

Nella cornice magica del Tonino Parisi stracolmo di gente, circa 1500 spettatori, i celeste-granata ribaltano la paura e lo svantaggio iniziale di D'Addiego grazie al colpo di testa del sempreverde allenatore-giocatore classe 1978 Marcello Iannacone (nel primo tempo)  e ai gol di Augelli e Montemitro nella ripresa.

Scenario magico e pubblico delle grandi occasioni. Non è stato facile, però, per i ragazzi dell'altro mister Antonio Parisi avere la meglio su una Rinascita Rutiglianese mai doma, almeno fino a a venti minuti dallo scadere, quando sugli sviluppi di un calcio di punizione, pendolino Paolo Augelli ha regalato la gioia del vantaggio siglando il gol Eccellenza.

A far calare definitivamante il sipario sul campionato, ci hanno pensato Montemitro per i celeste-granata - al termine di un'azione di zemaniana memoria - e ad Apricena il "sammarchese" De Bellis, autore della doppietta sulla quale si sono infranti i sogni di rimonta del Martina.

Al triplice fischio finale gioia incontenibile in campo e sugli spalti, una proposta di matrimonio e tante lacrime per Mario Tenace, il dirigente della compagine sammarchese scomparso prematuramente qualche anno fa e al quale la dirigenza dell'Asd San Marco ha dedicato l'ennesimo salto di categoria.. 

29 giornate senza conoscere sconfitta: così la capolista, trascinata dai gol del bomber e capocannoniere con 27 reti Lorenzo Salerno si è imposta in lungo e in largo sulle avversarie, sostenuta da quel dodicesimo uomo in campo che di domenica in domenica si è rivelato fondamentale per la riconquista del primato e l'affermazione finale. Quattro promozioni in 7 anni. Chapeau Asd San Marco! 

Queste le parole a caldo del presidente Aniello Calabrese: "Vittoria figlia dell'amore che tantissime persone hanno per il nostro progetto. Vittoria di una piccola realtà che ha dimostrato come l'unione possa farti realizzare anche qualcosa di impensabile. Abbiamo cullato questo sogno per diversi mesi, ora svegliamoci perchè è tutto vero. Grazie a quanti ci hanno sostenuto nei momenti belli, ma soprattutto in quelli difficili"

Così mister Iannacone, che alla soglia dei 41 anni si è tolto l'ennesima soddisfazione di una carriera da incorniciare: "Sapevamo che gli ultimi ostacoli sarebbero stati i più difficili da superare, ma i ragazzi hanno dato prova di grandissima maturità raggiungendo meritatamente un traguardo storico. È stata una stagione molto faticosa, ma abbiamo ancora un ultimo impegno a Ginosa e non dobbiamo staccare la spina adesso, ma dopo il 7 aprile".

Potrebbe Interessarti

  • VIDEO | Mortale alle porte di Manfredonia, perde la vita 30enne di Foggia: le immagini sul luogo dell'incidente

  • VIDEO | Il rombo delle moto all'uscita del feretro, colombe e palloncini in volo: così Foggia ha dato l'ultimo saluto a Simone

  • VIDEO | 50 arresti di mafia e clan al tappeto: le immagini del blitz 'Ares' a San Severo

  • VIDEO | Auto a fuoco vicino al 'Bivio della Lupara', dentro c'è un cadavere: le immagini sul luogo dell'accaduto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento