I volontari di 'I Care' organizzano un evento a favore dell'ambiente

A livello globale, seguendo l'esempio della studentessa svedese Greta Thunberg ed altre ragazze e ragazzi come lei, molte persone si stanno mobilitando per chiedere azioni concrete di contrasto ai cambiamenti climatici causati dall'uso diffuso di gas serra.

La protesta, nota come “Fridays for Future” e “Sciopero per il clima”, sta riguardando diverse parti del mondo tra cui l'Italia, che ha risposto con una forte mobilitazione a partire dalle giovani generazioni, le quali si stanno interrogando sugli effetti dell'attuale modello di sviluppo su scala mondiale e sui comportamenti quotidiani da poter adottare, per una maggiore salvaguardia ambientale con la promozione di scelte e pratiche a tutela della biodiversità.

Il tema è molto ampio e proprio per questo riguarda tutte e tutti: le istituzioni così come i cittadini, le industrie e i territori di ogni parte del mondo, in particolare quelli più svantaggiati costretti a subire maggiormente ad esempio la desertificazione crescente e quindi ad affrontare migrazioni e spostamenti dai propri luoghi d'origine.

Oltre a riflettere sulle politiche e le decisioni da prendere, tra cui quella prioritaria per limitare l'innalzamento della temperatura dell'atmosfera terrestre a 1,5 °C nei prossimi anni, vi è la necessità che ogni comunità faccia qualcosa nell'immediato.

I CARE che dal 2010, nel ricordo di Mario Beccia e Angelo Ricchetti, è attento e organizza raccolte fondi a favore di associazioni che si occupano di diritti umani, dei migranti, dei senza fissa dimora, delle donne, anche questa volta sceglie di non rimanere a guardare e di agire concretamente.

Infatti per la giornata del 28 aprile ha organizzato a Troia (Fg) “E tu da che parte stai? Ripuliamo il nostro territorio”. Dalle ore 9 in piazza De Pazzis, prendendo spunto dalle iniziative di trash challenge già svolte anche in provincia, ci si ritroverà e verranno distribuiti tutti i materiali utili per la raccolta di rifiuti di ogni tipo abbandonati in vari punti e zone verdi già individuate lungo la cittadina. Alle ore 13 ci sarà una pausa con pranzo a sacco e condiviso rigorosamente plastic free; in seguito, dopo aver ripreso le attività, alle 17 verranno raggruppate tutte le buste accumulate e alle ore 18 avverrà la chiusura con la piantumazione simbolica di un albero.

Fare la propria parte nella difesa dell'ambiente è importante nel quotidiano: dalle politiche che si sostengono, alle azioni positive come la raccolta differenziata o il risparmio energetico. Il gruppo di giovani volontarie/i di I CARE, che è sempre più attivo ed entusiasta nel darsi da fare, ancora una volta non si tira indietro e risponde ad un problema che tocca l'intera società rimboccandosi le maniche e impegnandosi con passione.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • La sesta edizione de 'L'università Francofona dell'Italia del Sud': Faeto torna a essere la capitale Francoprovenzale

    • dal 15 al 28 luglio 2019
    • Centro
  • Attori, comici, illustratori e giornalisti celebrano i 30 anni della Riserva Marina Isole Tremiti: anche Ron tra gli ospiti

    • dal 10 giugno al 30 settembre 2019
  • Torna 'Vëllazëria': a Casalvecchio di Puglia si celebra la Festa della Fratellanza

    • dal 19 al 21 luglio 2019
    • Centro Storico

I più visti

  • Daniele De Martino e Roberta Bella a San Marco in Lamis: il live nella Festa Popolare

    • 22 luglio 2019
    • Villa Comunale
  • Giusy Ferreri torna sul Gargano: la cantante palermitana in concerto a Peschici

    • Gratis
    • 21 luglio 2019
    • Centro
  • Ferragosto con Massimo Ranieri: Foggia festeggia con l'artista partenopeo

    • Gratis
    • 15 agosto 2019
    • Centro
  • Da "A campagnola" a "Trapanarella" a Casalnuovo Monterotaro c'è Gigione in concerto

    • 16 agosto 2019
    • Centro Storico
Torna su
FoggiaToday è in caricamento