Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I foggiani tornano ad allenarsi, tra prenotazioni e distanziamento. Parisano: "Servirà pazienza, ma ce la faremo"

Tra gli ultimi a riprendere le proprie attività, questa mattina palestre, piscine hanno potuto rivedere i propri affezionati clienti.

 

Dopo che il Governo, il 18 maggio ha riaperto tutti i negozi al dettaglio, questa mattina è toccato a palestre e piscine. Tanta la voglia di ritornare a coltivare le proprie passioni agonistiche. Aperte sì, ma con le dovute cautele. Chi si allena non può usare la mascherina, per questo ci sono delle regole ferree da osservare in termini di distanziamento interpersonale.

Il numero di ingressi per turno deve necessariamente essere limitato, e al termine di ogni allenamento gli attrezzi utilizzati dovranno essere sanificati. Inoltre, all'ingresso viene controllata la temperatura con il termoscanner e dovrà essere compilata una autocertificazione.
Queste sono alcune delle regole che ci ha mostrato Daniele Parisano, istruttore e personal trainer della palestra New Life, a Foggia.

"C'è voglia di riprendere a vivere e i nostri clienti si sono affrettati a prenotare la propria ora di fitness", spiega Parisano. Già, perché per accedere ai centri sportivi è necessario prenotarsi il giorno prima in modo da avere sempre contezza di quanti clienti si recheranno ad allenarsi.
Non sarà possibile utilizzare le docce e ad ognuno viene chiesto di portarsi in borsa delle scarpe pulite e un asciugamano (cosa che già avveniva prima). "È dura, difficile, ma ce la faremo. Ai nostri clienti chiediamo solo un po' di pazienza".

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento