Venerdì, 29 Ottobre 2021
Monti Dauni Celle di San Vito / Palazzo Dattoli

Nella piccolissima Celle di San Vito più di 50 cittadini danno vita alla Pro Loco

Nasce nel comune più piccolo della Puglia la Pro Loco di Celle di San Vito: valorizzazione della lingua francoprovenzale e folklore sono i principali obiettivi della neonata associazione, già impegnata nell'organizzazione di eventi per la promozione del paese, come la festa di Carnevale del 25 Febbraio.

Costituita da più di 50 persone, a fronte di circa 180 abitanti, nasce a Celle di San Vito l''associazione turistica 'Pro Loco Celle di San Vito'. Appena emesso il primo vagito, la neonata associazione è già al lavoro per far conoscere e dar lustro al comune più piccolo della Puglia, nel segno della particolarità che più lo caratterizza, la sua lingua. Unica minoranza linguistica franco-provenzale di Puglia, insieme alla vicina Faeto, il paesino con i suoi eventi di tutela e promozione della lingua è già entrato di diritto nel calendario nazionale, stilato dall'Unpli, della IV edizione della Giornata Nazionale del Dialetto e delle Lingue Locali.

Ma Pro Loco sta anche per tutela del folklore e delle tradizioni locali, come quella del Carnevale, che sarà festeggiato sabato 25 febbraio. Una rievocazione di un antico rituale che prevedeva la sfilata per le vie del paese di personaggi in maschera, come una coppia di sposi, una vecchia ed un fantoccio di paglia, detto paccalotte, bruciato al termine del tragitto a simboleggiare la fine del periodo di carnevale. Alla sfilata in maschera, a partire dalle ore 16, seguirà un banchetto di piatti tipici presso Palazzo Dattoli, animato da canti tradizionali in lingua, musica e balli: la consueta grande abbuffata che chiude il carnevale ed apre il magro periodo di quaresima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella piccolissima Celle di San Vito più di 50 cittadini danno vita alla Pro Loco

FoggiaToday è in caricamento