Monti Dauni Celenza Valfortore

Dissesto idrogeologico a Celenza. Nuovi fondi in arrivo dal Ministero

Circa 1,5 milioni di euro finanziati dal Ministero dell'Ambiente per il progetto di consolidamento e messa in sicurezza della frana a valle di via Paolo VI

A Celenza Valfortore nuovi fondi per il dissesto idrogeologico. Il Ministero dell'Ambiente ha finanziato, con 1,5 mln di euro, il progetto di consolidamento e messa in sicurezza della frana a valle di Via Paolo VI. Lo stanziamento, deliberato dal Cipe, nei giorni scorsi, è parte della programmazione 2014-2020 del Fondo di Sviluppo e Coesione destinati all'Ambiente. 

“E' un risultato importantedice il sindaco di Celenza Valfortore, Massimo Venditti - frutto di una seria programmazione e di un approfondito monitoraggio del territorio comunale. Celenza è tra i sei comuni della provincia di Foggia, dieci in tutto quelli pugliesi, selezionati per i loro progetti dal Ministero dell'Ambiente”.

Complessivamente, il Ministero ha approvato progetti per la lotta al dissesto idrogeologico per circa 45 mln di euro.

Il finanziamento, richiesto dal nostro Comunesottolinea l'assessore ai Lavori pubblici, Marco Longano - permetterà un più ampio intervento strutturale di prevenzione e mitigazione del rischio idraulico contro il dissesto idrogeologico, in una zona per la quale è già in cantiere un progetto di messa in sicurezza per 260 mila euro. E sempre per via Paolo VI è in programma la realizzazione di un tratto di rete fognaria a servizio di alcune abitazioni. L'Ufficio tecnico – ricorda l'assessore Longano -  ha allo studio altri progetti di consolidamento e messa in sicurezza: su via Santa Lucia, via Bernini e su un versante dell'area cimiteriale”.

Nei mesi scorsi il Comune di Celenza Valfortore aveva ottenuto un finanziamanto, pari ad 1,8 mln,  per la messa in sicurezza ed il consolidamento dell'area a valle di via Raffaello, in pieno centro abitato. “Si passa dalle parole ai fatticonclude  il sindaco Massimo Venditti. Continuiamo a dare riposte concrete alla comunità celenzana, ad un territorio, che oggi più che mai, ha bisogno di serie politiche di tutela”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico a Celenza. Nuovi fondi in arrivo dal Ministero

FoggiaToday è in caricamento