rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Gargano San Marco in Lamis

25mila euro per il pozzo e la cattedra dell'aula magna del Convento di Stignano

Napoleone Cera plaude alla Regione che finanzierà i lavori di riqualificazione del sito, da tempo preda dei vandali: "Tutela dei beni culturali è una priorità assoluta per lo sviluppo della Puglia"

L’Aula Magna del convento di Stignano presto ritroverà il suo antico splendore. La Regione Puglia infatti investirà 25mila euro per la riqualificazione del sito.

"La tutela e la valorizzazione dei beni culturali è una priorità assoluta se vogliamo garantire nuove opportunità di sviluppo per la Puglia, ha dichiarato Napoleone Cera, consigliere regionale e presidente del gruppo ‘I popolari”. Cera plaude al presidente Emiliano e l'assessore Giannini che “hanno saputo interpretare al meglio e con celerità il necessario sostegno economico al recupero dell'antico pozzo monumentale e della Cattedra dell'Aula Magna del convento di Stignano”

Si tratta di un provvedimento importante che testimonia una attenta programmazione culturale che unisca la spiritualità alla valorizzazione delle tradizioni: “L'oasi mariana, luogo di passaggio per i pellegrini, rappresenta il primo importante punto di approdo nella risalita dalla piana verso la Sacra Grotta di Monte sant'Angelo e con gli Eremi della Valle di Stignano si candida ad essere riferimento di una rinnovata scoperta dei cammini religiosi”.

Conclude Cera: “Insieme alla comunità francescana, custode del convento di Stignano e della vicina e antica Abbazia di San Matteo Apostolo, si riprende un percorso ferito dalla mano sacrilega di ignoti vandali della Memoria della comunità sammarchese e della identità della Puglia. Quei vandali non hanno prevalso, non hanno fermato l'idea di una cultura che unisce e offre opportunità di emancipazione civile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

25mila euro per il pozzo e la cattedra dell'aula magna del Convento di Stignano

FoggiaToday è in caricamento