GarganoToday

Un “Cigno verde” a tutela dell'ambiente: l'associazione prende vita a San Nicandro

La neonata realtà sarà presente alla campagna di Legambiente “Spiagge e fondali puliti 2016”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è costituita nei giorni scorsi l'associazione di volontariato "Cigno Verde", con sede in San Nicandro Garganico, per la promozione della partecipazione dei cittadini alla difesa dell'ambiente e al miglioramento della qualità della vita.

Tra le finalità perseguite c'è la promozione del turismo responsabile e la mobilità sostenibile, la conservazione della biodiversità e delle identità locali, e - più in generale - di un rapporto equilibrato tra risorse naturali e bisogni dell'uomo. La nuova organizzazione è frutto di un processo iniziato da alcuni mesi, e si avvale di una esperienza maturata in diversi anni di attivismo in Legambiente: il legame con quella che è una tra le più importanti associazioni ambientaliste italiane è particolarmente evidente nella scelta del nome e del logo del nuovo sodalizio.

La neonata realtà sarà più libera di valutare le problematiche ambientali con una sensibilità e da un punto di vista talvolta diversi e autonomi, ma resterà comunque legata all'associazione "madre": il "Cigno Verde", infatti, sarà presente alla campagna di sensibilizzazione "Spiagge e fondali puliti 2016" promossa in questi giorni da Legambiente. L'appuntamento è per domenica 29 maggio alle 10.00 a Torre Mileto, insieme agli amici del Circolo Iride Legambiente e ad altre associazioni di San Nicandro Garganico. Le attività dell'associazione potranno essere seguite sulla pagina Facebook.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento