Nasce a Castelluccio dei Sauri la 'Virtus Scuola Calcio'

Il presidente Antonio Di Domenico e i dirigenti della A.S.D.Virtus presenteranno il nuovo progetto di scuola calcio per bambini e ragazzi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Una nuova avventura, sempre romanticamente legata ad un calcio prezioso, fatto di contenuti, di idee e di valori. Nasce la scuola calcio, vera e propria accademia del calcio, esempio embrionale pronto ad evolvere in una solida realtà utile a pilotare il nostro calcio giovanile verso una evoluzione oramai doverosa. La Virtus scuola Calcio sarà coordinata ed organizzata in collaborazione con il club Foggia Calcio che supporterà dando le giuste direttive, e si impegnerà a seguire l'evoluzione del progetto inviando al centro sportivo di Castelluccio dei Sauri un preparatore atletico laureato in scienze motorie. Progetto ambizioso, strutturato in modo capillare: sarà centrale il ruolo di un preparatore fisico.

INVESTIRE NEL FUTURO PER UNA GARANZIA DI SUCCESSO?

La Virtus Scuola Calcio vuole offrire un'opportunità di integrazione al di fuori del contesto scolastico che possa rispondere a bisogni di socializzazione, educazione e divertimento senza arrogarsi il diritto di sostituirsi alle altre "agenzie" formative come scuola e famiglia. Vogliamo prima di tutto educare alle competenze sociali allenando la civile convivenza, superando l'individualismo nel rispetto delle diversità. La nostra scuola calcio nasce con l'obbiettivo primario di proporre un luogo di svago per bambini e ragazzi, un luogo all'interno del quale si possa crescere insieme senza perdere mai di vista il diritto intoccabile del bambino al divertimento. Vogliamo promuovere il diritto dei giovani "calciatori" a fare sport in un ambiente sano, sicuro, cercando di migliorare la qualità dei servizi offerti corrispondentemente alle aspettative dei bambini e delle loro famiglie. Vogliamo inoltre che il calcio non serva soltanto a migliorare ed affinare le proprie capacità tecniche, ma sia anche un'attività attraverso la quale il bambino può sperimentare la vittoria e la sconfitta sempre nel rispetto delle regole: solo attraverso questo confronto un bambino o ragazzo può crescere e sviluppare la propria personalità in modo equilibrato e sano. Il calcio è un momento ludico e ci proponiamo di essere, seppure in momenti diversi, educatori,istruttori,insegnanti,tecnici,intrattenitori e il tutto condito da una notevole dose di coerenza,congruenza onestà intellettuale e professionalità in un contesto educativo di rispetto degli altri. Il principio dominante del Settore Giovanile della società, è quello di "preparare giovani calciatori per la squadra o per le squadre più rappresentative, a società dilettantistiche, semi-professionistiche e professionistiche". E' ovvio che, come conseguenza d'un buon lavoro con i giovani, necessariamente, arriveranno anche i risultati di prestigio per la

Società, senza scordare che questi non dovranno mai essere anteposti al ruolo formativo ed che deve avere il settore giovanile.

Che ruolo hanno i Genitori dei bambini / ragazzi in questo nuovo progetto?

I genitori dei giovani atleti sono importanti per gli stimoli che possono fornire ai figli che praticano sport:

-incoraggiamenti ed utili consigli fanno crescere lo sportivo con sani principi morali ed etici, con il rispetto delle regole del "FAIR PLAY". L'importante è che i genitori non siano troppo oppressivi e che non intervengano insistentemente nella vita della squadra e nella vita della società.

Il genitore non deve fare troppe pressioni psicologiche sul rendimento sportivo; è importante anche che i genitori non riversino sui figli le proprie aspettative mai realizzate.

Il giovane che sceglie di impegnarsi in qualsiasi sport merita rispetto e stima da parte dei genitori i quali dovranno stimolare ed incoraggiare,facendo comprendere che lo sport è divertimento, voglia di stare insieme, senza gelosie o false ambizioni, di ostacolo alla crescita sportiva e di individuo.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento