Sport

A Viareggio vietato sbagliare. Tre punti per sognare

Ventidue gol segnati, venticinque incassati, sei vittorie, otto pareggi e nove sconfitte fanno del Viareggio dell'ex Giuseppe Scienza una squadra non irresistibile, ma ostica

A Viareggio per vincere e conquistare la quarta vittoria esterna dopo i successi di Cava dei Tirreni , Castellamare di Stabia e Pisa. A Viareggio per decidere da quale parte stare. Se di qua o di là. A Viareggio per imparare a sognare e scegliere se salire oppure scendere.

Dopo 23 giornate il Foggia ha bisogno di capire quale sarà il suo futuro da qui alla fine del campionato. Per dare un ulteriore senso a una stagione positiva, costruita con soli 10mila euro. Miglior attacco, Insigne capocannoniere del torneo, allenatore migliore, media spettatori più alta del girone B. Su questo fronte i rossoneri non hanno rivali, ma è pur vero che bisogna fare i conti con la peggiore difesa e con l’età media dei giocatori ferma a 21.

49 gol fatti, 43 subiti, tre pareggi, dieci vittorie e altrettante sconfitte, trentatre punti sulla carta (trentuno ufficiali) per i satanelli. Ventidue gol segnati, venticinque incassati, sei vittorie, otto pareggi e nove sconfitte fanno del Viareggio dell’ex Giuseppe Scienza una squadra non irresistibile, ma ostica.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Viareggio vietato sbagliare. Tre punti per sognare

FoggiaToday è in caricamento