Sport

Venezia-Foggia: le probabili formazioni

Inzaghi col dubbio Zigoni-Geijo in attacco. Confermato Stulac in cabina di regia. Stroppa rilancia Agnelli con Agazzi nel ruolo di vice Greco. In avanti Nicastro favorito come partner di Mazzeo

‘Incasinare’ i piani del Venezia, dar corpo alle seppur residue speranze di agguantare l’ottavo posto, onorare queste ultime tre gare rimaste. Di contenuti in questo finale di stagione ce ne sono. Il Foggia lo sa, ed è per questo che al ‘Penzo’ bisogna giocarsela, usando tutte le energie residue rimaste. Certo, tra il dire e il fare ci passa un oceano: il Venezia è una delle squadre più in forma del campionato, reduce da 13 punti nelle ultime 5 partite, imbattuto da quasi un mese e con due soli gol subiti nelle ultime cinque gare. Numeri che hanno proiettato i lagunari in pienissima zona playoff, ma soprattutto a tre sole lunghezze dal secondo posto, che vorrebbe dire promozione diretta. Non sarebbe l’obiettivo principale della squadra di Inzaghi, ma finché c’è la possibilità, è giusto provarci. I veneti, ai quali manca un solo punto per avere la certezza aritmetica di giocarsi quanto meno gli spareggi promozioni, hanno comunque la necessità di fare punti, per ottenere una posizione più vantaggiosa, che in ottica playoff è di vitale importanza. Insomma, battere la squadra di Inzaghi sarà tutt’altro che semplice, per la forma dei ragazzi di ‘Super Pippo’, per il fattore campo e le motivazioni. Ma non è neppure impossibile. L’ultima volta, circa un anno fa, i rossoneri conquistarono la Supercoppa di Lega Pro. Da quella vittoria sono cambiate un po’ di cose: i veneti, senza dubbio, hanno intrapreso un percorso di crescita più veloce rispetto a quello dei rossoneri che invece hanno dovuto pagare il pesante dazio di un girone d’andata da dimenticare. Adesso le squadre si ritrovano con nove punti di differenza, e il ricordo di un rocambolesco 2-2 dello Zaccheria. Era un altro Foggia, era più o meno lo stesso Venezia, forse meno cinico e più ingenuo di quello attuale. Ma nel complesso i valori delle due formazioni non sono così distanti. Per i ragazzi di Stroppa la gara di oggi è l’occasione per dimostrarlo.

Le probabili formazioni

QUI VENEZIA – Inzaghi non avrà Andelkovic e Pinato, ma dovrebbe confermare il collaudatissimo 3-5-2. La linea difensiva sarà la solita con Cernuto, Modolo e Domizzi. A centrocampo Bruscagin e Garofalo agiranno sulle corsie, mentre Stulac sarà ancora confermato in cabina di regia, a danno di Bentivoglio che resterà in panchina, con Falzerano e Suciu ai lati. In avanti Marsura confermatissimo, con Geijo che insidia Zigoni (autore di una doppietta all’andata).

QUI FOGGIA – Stroppa non cambia assetto, e apporta pochi cambiamenti rispetto alla prova con lo Spezia. In difesa confermato Tonucci con Calabresi, rientra Camporese al centro del pacchetto arretrato. A centrocampo Agazzi scala al centro in luogo dell’infortunato Greco, con il rientro di Agnelli tra i titolari. Gerbo in vantaggio a destra su Zambelli (che è diventato di nuovo papà, auguri). In avanti Mazzeo resta intoccabile, Nicastro, Floriano e Beretta si giocano l’altra maglia da titolare a disposizione.


VENEZIA (3-5-2) Audero; Cernuto, Modolo, Domizzi; Bruscagin, Falzerano, Stulac, Suciu, Garofalo; Marsura, Zigoni. All. Inzaghi

FOGGIA (3-5-5) Noppert; Tonucci, Camporese, Calabresi; Gerbo, Agnelli, Agazzi, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro. All. Stroppa

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia-Foggia: le probabili formazioni

FoggiaToday è in caricamento