Esposto alla Figc e ricusazione dell'arbitro Arace: l'Usd San Severo ci pensa

Lo dichiara Dino Marino, dirigente del San Severo Calcio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Davvero amaro il ko interno contro la Turris, non solo per il mancato aggancio alla zona playoff ma anche per la direzione di gara e le decisioni del giudice sportivo che ha sqaulificato Cipolletta e Rossi per due turni, per l'inibizione di venti giorni al direttore sportivo e per duemila euro di multa. Dino Marino, dirigente giallogranata, illustra la strategia della società, dopo la contestata direzione di gara e le successive decisioni del giudice sportivo. "L'Usd San Severo calcio ha dato mandato ai propri legali di verificare se esistono le condizioni per presentare un esposto alla Figc e per ricusare l'arbitro Mario Davide Arace".

Concludeo Marino: "È indubbio che il San Severo sia stato pesantemente penalizzato in partite fuori casa (Taranto, Gallipoli, Francavilla) e in casa (Torrecuso e Turris). La situazione sta diventando insostenibile. E noi non ci stiamo a continuare a subire uno stato di cose che rischia di pesare come un macigno sul nostro cammino in questo campionato. Vogliamo poter giocare alla pari con le altre squadre in un quadro scandito da regole certe per tutti e arbitraggi professionali".

Torna su
FoggiaToday è in caricamento