Taranto-Acd Foggia Calcio 1-2, le pagelle: Giglio eroe di giornata

Agostinone in affanno. Il centrocampista foggiano gioca la prima da titolare ma non lascia il segno. Bene l'esordiente Loiacono al centro della difesa e l'intraprendente Basta. Giglio eroe di giornata, il migliore in campo

Grazie alla doppietta di ieri, Giglio si conferma il migliore in campo e l'eroe della vittoria nel derby pugliese contro il Taranto. Male Agostinone, in ombra La Porta. Bene Coccia e il solito Agnelli.

LE PAGELLE

Taranto: 4-4-2: Maraglino 7 Del Bergiolo 5,5 Stigliano 5 Catalano 5,5 Rosato 5,5 Occhipinti 5 (28'st Bertolo 5,5) Noviello 6 (21'st Biondo 6) Cordua 5,5 Bufalino 5 (6'st Cosa 6,5) Sarli 6 Zaccaro 5. De Deo, Musto, Cosentini, Mauro. Allenatore Napoli 5,5

Foggia: 4-4-2 : Mormile 6,5; Basta 7 Loiacono 7 Esposito 6,5 Villani 6,5; Agostinone 5,5 (15'st Palazzo 6,5);  Quinto 6,5 Agnelli 7 Coccia 7 (30'st Tommaselli 6) Giglio 7,5 La Porta 5,5 (37'st Niang s.v.). A disposizione: Leo, Cassandro, Berardi, Latorre. Allenatore Padalino 6,5

Arbitro: Giua di Pisa 6,5

Mormile 6,5 - Partita tutto sommato tranquilla. Poco operoso a parte un intervento in due tempi su conclusione di Noviello. Incolpevole sul gol, dà l'idea di essere un tantino più sicuro di sé.

Basta 7 - Prova gagliarda del terzino rossonero, sempre propositivo sulla fascia, ed efficiente anche come difensore. Bello il cross per Coccia un minuto dopo il pari di Cosa. Dà confortanti segnali di crescita.

Loiacono 7 - Padalino lo butta nella mischia per sostituire l'ormai ex Digno. Il ragazzo non si scompone più di tanto e disputa una prova autoritaria, in coppia con Esposito. Bravo nell'uno contro uno, e sulle palle alte. Non poteva auspicare un esordio migliore.

Esposito 6,5 - Bene al fianco di Loiacono. Poche sbavature e atteggiamento in campo da veterano a dispetto di quanto dica la sua carta d'identità.

Villani 6,5 - Più timido rispetto alle precedenti apparizioni. Spinge poco anche perché deve contenere Noviello. Ma riesce in una delle poche sgroppate, a servire a Giglio la palla dell'1 a 0.

Agostinone 5,5 - Padalino ha speso parole ed elogi per lui, talento al quale spesso la dea bendata ha voltato le spalle. Una sorta di preinvestitura al ruolo di titolare. Si piazza a destra lui che ala pura non è, e infatti è indotto naturalmente ad accentrarsi. Non quaglia però granché, e si spegne lentamente fino al cambio.

Quinto 6,5 - Un altro giocatore rispetto alla pallida controfigura esibita nelle prime due gare di campionato. Sradica palloni che poi affida ai piedi educati di Agnelli, del quale finalmente svolge il ruolo di partner affidabile, e non disdegna anche iniziativa in fase di impostazione. Quantità e qualità finalmente al servizio della sua squadra

Agnelli 7 - La squadra è già pienamente sotto la sua guida. I suoi piedi creano, sia che si tratti di un calcio piazzato (si veda palla gol per La Porta nel primo tempo), sia che si tratti di impostare un'azione, (si veda apertura per Palazzo in occasione del raddoppio di Giglio).

Coccia 7 - L'inserimento di Agostinone lo fa dirottare sulla fascia sinistra. Per lui cambia poco, perché aziona come sempre il motorino e macina chilometri sulla fascia. Domina sulla sua corsia riuscendo ad andare sul fondo, e a tagliare centralmente andando a dar sostegno ai due attaccanti. Un miracolo di Maraglino gli nega la gioia del gol.

La Porta 5,5 - Meno brillante del solito, anche perché la scena gliela ruba tutta Giglio. Nel complesso appare poco ispirato, e soltanto una volta riesce a concludere a rete, peraltro sugli sviluppi di un calcio piazzato, trovando anch'egli l'opposizione del portiere tarantino.

LA CRONACA DELLA GARA

MIGLIORE TODAY Giglio 7,5 - Primo gol fotocopia di quello segnato al Gladiator. Segno del segugio che fiuta il gol a chilometri di distanza. Secondo gol da grande attaccante, bravo a partire in linea con i difensori e ad andare fino in fondo. Qualcuno potrà obiettare sulla scelta di puntare sul veterano in avanti, rischiando gli under in difesa e in porta. Ma se l'attaccante è di quelli che segnano, allora è un rischio che si può correre.

Palazzo 6,5 - Padalino gli preferisce Agostinone, lui non fa storie, e mezz'ora gli basta per confezionare a Giglio la palla del due a uno.

Tommaselli 6 - Esordio per il terzino arrivato ingaggiato in settimana. Rileva Coccia nell'ultimo quarto d'ora, e fa il suo compitino.

Niang s.v.

Padalino 6,5 - Il suo Foggia resta un cantiere aperto, ma ha il merito di voler sempre imporre il proprio gioco, in casa o fuori, poco cambia. Il suo pregio sta proprio lì, nel tentativo di inculcare ai propri giocatori, una mentalità offensiva, e per nulla rinunciataria. Piccoli ma significativi progressi la sua squadra li mostra, in difesa con l'ottima prova di Basta e dei due centrali, e a centrocampo dove finalmente Quinto ripaga la sua fiducia. Ora, due prove in casa per (ri)conquistare lo Zaccheria, confidando magari anche in qualche altro acquisto.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento