ASD San Marco ko a Stornarella: discorso playoff quasi chiuso, verso la finale in casa

Il Reali Siti rifila quattro reti alla compagine sammarchese. Domenica prossima i celeste-granata affronteranno il Sibillano Bari in casa

Battuta d'arresto per l'ASD San Marco che alla terzultima di campionato, nel giorno in cui l’Audace Cerignola approda in Promozione, subisce la prima sconfitta in trasferta contro il Reali Siti Stornarella terzo in classifica. Un quattro a zero che non pregiudica il prosieguo dei celeste-granata verso quel secondo posto che vorrebbe dire finale play off in casa, proprio contro la compagine di mister Ciurlia.

Risultato che non rispecchia la prima mezzora di gara, con gli ospiti che hanno provato a colpire sfruttando le ripartenze di Giuseppe Guerriero e sfiorando il vantaggio prima sugli sviluppi di un calcio di punizione di Daniele, poi con Tenace, che indisturbato, su un cross di capitan Gualano, mette a lato di testa sfiorando il momentaneo 0  a 1. Su capovolgimento di fronte i padroni di casa passano con Magaldi che da fuori area pesca il jolly e trafigge l’incolpevole Sportelli. Il raddoppio arriva dopo pochi minuti dagli undici metri. 

Al rientro dagli spogliatoi mister Iannacone è costretto a cambiare Nardella e Gravinese per infortunio con Tantaro e Perna. La reazione dei celeste-granata non arriva e su azione personale Bruno porta a tre le marcature. Al 65esimo anche l’allenatore-giocatore Iannacone è costretto a lasciare il campo (al suo posto subentra Caiafa). Sul finire di gara ancora Bruno serve il poker. Finisce 4 a 0.

Domenica prossima l’ASD San Marco ospiterà il Sibillano Bari per chiudere i conti e confermare la seconda posizione. Così mister Iannacone a fine gara: “Abbiamo perso contro una buona squadra molto più motivata e determinata di noi. Non siamo arrivati bene a questo appuntamento per diversi motivi e ci può stare un calo mentale in questa parte della stagione dopo tante battaglie vinte. In settimana parlerò con i ragazzi, ma ci sarà ben poco da dire perché siamo consapevoli di non esser stati all’altezza, ma certi che attraverso il lavoro recupereremo la migliore condizione psico-fisica; poi tireremo le somme. Adesso dobbiamo restare concentrati e prepararci al meglio per la sfida di domenica prossima”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento