Mister De Felice vuota il sacco, ma poi assicura: “La Madrepietra si salverà tranquillamente”

Così mister Severo De Felice, tecnico della Madrepietra Daunia (Apricena), tornato alla guida della compagine che milita nel campionato di serie D dopo l’esonero

Severo De Felice, foto di Paolo Marolla

Poche parole, ma chiare e dirette. Così mister De Felice, tornato in sella alla guida della Madrepietra Daunia dopo esser stato esonerato insieme al suo staff, ha deciso di spiegare la difficile situazione, sia tecnica che societaria, attuale, non disdegnando una frecciata nei confronti di chi, a suo dire, ha turbato la serenità dell’ambiente rossoblu.

Duro ma comunque ottimista il tecnico: “Mi interessa poco se posso risultare antipatico, ma il mio essere introverso, la mia volontà di non passare per quello che cerca alibi, spesso nasconde alcune verità. È del tutto legittimo esonerare un allenatore dopo quattro sconfitte, ma quando esiste una sola società e non due, di cui una delle quali rema dalla parte opposta. Ora di sicuro è tornato il sereno e, a prescindere da come andrà a finire la mia avventura, so che finalmente si è formata una vera famiglia”

Prosegue De Felice. “Mi dispiace dirlo, ma ora il problema principale è rimettere insieme i cocci di una squadra che ho trovato a pezzi. Tre mesi di oculato lavoro buttati al vento. Daleno, Pontillo, Ciranna, Gerardi, Basso, Pastore, riempiono l’infermeria per problemi muscolari, ma tutta la squadra lamenta un’ipertrofia al limite dell’infortunio”

Conclude il mister: “La professionalità non si compra al supermercato e le competenze non si acquisiscono facendo copia e incolla con mezzi di allenamento obsoleti e senza senso. Spero domenica di riuscire a mettere insieme 11 calciatori. Io credo molto in questo gruppo e sono sicuro che si salverà tranquillamente: ora c’è bisogno solo di un po’ di serenità”.

Il nuovo presidente della compagine apricenese è Antonio Romagnoli, già vice presidente. Nella dirigenza fanno il loro ingresso Mario Franchino (dirigente storico dell'Apricena nella precedente esperienza in serie D del 2001) come Team Manager e Gianfranco Lauriola (storico dirigente della Gioventù Calcio Dauna oggi diventata Madrepietra Daunia) come collaboratore dell'area Tecnica.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento