Sport

Finalmente si torna in campo, il Foggia fa visita al Palermo. Cau: "Noi in emergenza, giocherà chi ha dato più garanzie psico-fisiche"

Quasi un mese dopo la sfida con la Viterbese, i rossoneri tornano in campo, ospiti del Palermo nel recupero del match della 33esima giornata, rinviato per il focolaio Covid. Il vice di Marchionni avverte: "Guai a sottovalutare gli ospiti". Intanto, altri due giocatori si sono negativizzati, scende a 6 il numero dei positivi

Roberto Cau (Ph. calciofoggia1920.net)

"Abbiamo dovuto gestire al meglio le forze dei ragazzi, siamo passati da lavorare individualmente per salvaguardare il gruppo a ritornare alla normalità in davvero pochi giorni e non è stato semplice, col Covid non si scherza". Sono le parole di Roberto Cau, allenatore in seconda del Foggia, che domani guiderà la squadra nella trasferta di Palermo, al posto delo squalificato Marchionni. 

I rossoneri faranno il loro ritorno in campo 24 giorni dopo la gara interna contro la Viterbese. Uno stop forzato per il focolaio Covid che ha decimato la formazione rossonera, con ben 19 elementi contagiati. "Era necessario preparare bene questa partita, molto importante per noi e ho visto i ragazzi motivati, vogliosi di tornare in campo. Il Palermo è forte, non sta attraversando un buon periodo, ma è pur sempre una signora squadra, guai a sottovalutarla", ha avvertito Cau. 

Ormai ottenuta la salvezza, resta il posto nei playoff da consolidare: "Noi dobbiamo dare il massimo, pensare a dare continuità al nostro cammino e riprenderlo nella maniera migliore per centrare i playoff, che sono ormai quasi raggiunti". Non si sbilancia sulla formazione: "Siamo in emergenza, giocherà chi ci ha dato più garanzie mentali e fisiche in questi giorni", ha concluso. 

Nella giornata di oggi i satanelli hanno lavorato tatticamente sul campo sintetico di Montalto Uffugo, in Calabria, dove la squadra ha alloggiato prima della partenza per Palermo. Cau ha convocato 20 calciatori: i portieri Fumagalli, Mascolo e Jorio, i difensori Galeotafiore, Gavazzi, Anelli, Agostinone, Kalombo, Di Jenno, Pompa e Turi, i centrocampisti Vitale, Said, Salvi, Aramini e Rocca, e gli attaccanti Curcio, Dell'Agnello, Nivokazi e Balde. 

Intanto, continua ad assottigliarsi il numero di calciatori ancora positivi all'infezione da Covid-19: nella giornata di oggi altri due elementi precedentemente contagiati, sono risultati negativi ai nuovi tamponi effettuati in giornata. I giocatori si aggregheranno al gruppo squadra a partire da giovedì, dopo aver svolto i controlli previsti dal protocollo per la regolare ripresa dell'attività agonistica. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finalmente si torna in campo, il Foggia fa visita al Palermo. Cau: "Noi in emergenza, giocherà chi ha dato più garanzie psico-fisiche"

FoggiaToday è in caricamento