Domenica, 21 Luglio 2024

Cerignola "schifata", tutti in piazza contro Gravina. Il patron Grieco: "Contro di noi commesso un crimine"

La decisione di Gravina non va giù ai tifosi, alla società dell'Audace Cerignola e al sindaco Franco Metta

Cerignola impugna il documento "a firma monocratica" del presidente Gravina davanti al Collegio di Garanzia del Coni, "che ha detto che dobbiamo essere ripescati e che la riammissione del Bisceglie avviene nel limite delle tre riammissione".  Rivolgendosi a Gravina, il sindaco Franco Metta ha detto: "Facesse tutti i cazzi dei calendari che vuole, ma il diritto del Cerignola non muore".

Sulla stessa lunghezza d'onda il presidente Nicola Grieco: "Ci sono squadre indebitate in serie C, il sistema del calcio è sbagliato. Se questo è il calcio ci mettiamo da parte. Nessuno delle squadre di B e C hanno uno stadio non a norma. Il nostro stadio non esiste. Quelli del Bisceglie, della Paganese e dell'Imolese sono scandalosi. Denuncio un crimine fatto alla nostra città, alla nostra tifoseria e alla nostra amministrazione. Sono schifato. Il calcio non ci merita".

Video popolari

FoggiaToday è in caricamento