menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tracollo Foggia, l'Avellino passeggia: poker biancoverde al 'Partenio'

Finisce 4-0 una partita senza storia al 'Partenio'. Rossoneri sotto di due gol dopo 18 minuti grazie a Fella e Maniero (errore di Di Stasio). Nella ripresa ancora Fella e De Francesco servono il poker

Il ‘Partenio’ per il Foggia continua a essere uno stadio stregato. E non serve neppure tornare troppo indietro nel tempo per cercare conferme. Bastano le ultime due apparizioni, durante le quali i rossoneri hanno incassato 9 gol complessivi. In Serie B, nella seconda trasferta stagionale, il Foggia di Stroppa ne prese cinque. Quasi quattro anni dopo, in serie C, arriva un’altra imbarcata. Un 4-0 netto, che certifica lo strapotere dell’Avellino agevolato senz’altro dalla pessima prestazione del Foggia. Approccio pessimo, errori dei singoli e ritmi da partitella del giovedì, sintetizzano la prova della squadra di Marchionni, che improvvisamente sembra essere tornata indietro ai primi mesi della sua esperienza. Brutto campanello d’allarme in vista delle sfide contro Ternana e Bari.

PRIMO TEMPO – Lo sguardo accigliato di Marchionni subito dopo il duplice fischio del direttore di gara la dice tutta sulla prestazione del Foggia nella prima frazione. Per certi versi si è avuta l’idea di rivedere una replica della gara di andata. Una squadra organizzata e sul pezzo da una parte, una completamente fuori partita dall’altra. Peccato che non ci sia stata un’inversione di ruoli. L’Avellino sin dai primi minuti morde e aggredisce sul primo possesso dei rossoneri, apparsi sin dalle prime battute piuttosto bassi e passivi oltremodo. Basta guardare l’azione del gol di Fella, l’immobilismo di una intera squadra mentre l’ex oggetto dei desideri rossonero corregge in porta indisturbato un tiro-cross di Carriero, per farsi un’idea dell’approccio. Un errore che vanifica l’iniziale prodigio di Di Stasio sulla conclusione di Maniero. Ma per il sostituto di Fumagalli la serataccia è solo al prologo. È lui il protagonista in negativo sul lob di uno scatenato Maniero, che finisce in porta dopo un maldestro tentativo di smanacciare il pallone con la mano di richiamo. Al 18’ la partita è pressoché chiusa. Anche perché l’Avellino sa come intasare gli spazi e frustrare la ricerca del palleggio della squadra di Marchionni, che appare lenta, lunga, statica, a tratti demotivata. I rossoneri fanno possesso, ma buono solo ai fini statistici. L’Avellino, invece, quando recupera palla e riparte è sempre potenzialmente devastante. Fella manca il bis al 35’, deviando sul fondo a un metro dalla porta sul perfetto invito di Tito. Anche questa azione fotografa alla perfezione il match. La fuga dell’ex terzino rossonero nasce da una palla malamente persa sull’asse Galeotafiore-Kalombo.

SECONDO TEMPO – Rocca e Garofalo sono le mosse di Marchionni, che però deve subito incassare il terzo gol. Stavolta, Fella non sbaglia e premia l’ennesima bella proposta di Tito. Game over. Il Foggia non c’è più, ammesso che fosse mai entrato in partita. Le problematiche evidenziate nella prima frazione restano le medesime. Il Foggia non trova sbocchi, gli irpini passeggiano. Al 28’ c’è anche la gloria per De Francesco, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva prima di tutti e trafigge un Di Stasio ancora non irreprensibile. Il poker è servito. 

FOGGIA (3-5-2) Di Stasio; Galeotafiore, Gavazzi, Del Prete; Kalombo (43’st Moreschini), Vitale (1’st Garofalo), Salvi (1’st Rocca), Morrone, Di Jenno; Curcio (43’st Pompa), Dell’Agnello (20’st Nivokazi). A disposizione: Jorio, Anelli, D’Andrea, Germinio, Agostinone, Moreschini, Pompa, Cardamone, Balde. All.: Marchionni

AVELLINO (3-5-2) Forte; L. Silvestri, Miceli, Illanes; Ciancio (6’st Aloi), Adamo (20’st Rizzo), Carriero (6’st D’Angelo), De Francesco, Tito; Maniero (24’st Bernardotto), Fella (24’st Santaniello). A disp.: Pane, Silvestri M., Dossena, Rocchi, Baraye. All.: Braglia.

Arbitro: D’Ascanio di Ancona; Assistenti: Trasciatti di Folingo e Carpi Melchiorre di Orvieto

Marcatori: 11’pt Fella (A), 18’pt Maniero (A), 2’st Fella (A), 28'st De Francesco (A)

Ammoniti: Carriero (A), Rocca (F), Adamo (A), Morrone (F)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento