rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Sport

Foggia, così non va: rossoneri impalpabili, vince il Savoia. Addio playoff?

Padroni di casa avanti su rigore con Pizzutelli al 24' del primo tempo, a cui risponde Iemmello al 38'. In apertura di ripresa il gol di Ferrante che decide il match

Un Foggia brutto e piuttosto sotto tono cede in casa della penultima (falcidiata dalle assenze e dai gravi problemi societari) e vede arrestarsi almeno per ora i propositi di playoff, che appaio piuttosto inopportuni dopo una sconfitta del genere. 
Rossoneri davvero fuori partita, contro un Savoia sì volenteroso ma piuttosto povero tecnicamente. Neppure il momentaneo pareggio di Iemmello è bastato a raddrizzare una partita cominciata male e proseguita peggio nella ripresa, quando Ferrante in apertura regalava ai campani il gol della vittoria. 

PRIMO TEMPO - Il fatto che la formazione di casa non segnasse dalla gara di Aversa (cioè dal 30 gennaio) la dice lunga sulla qualità della squadra di Papagni. Invece il Foggia manda in campo una delle sue peggiori versioni, pallida controfigura della squadra che sei giorni fa ne rifilava 6 all'Ischia. La sufficienza con la quale Minotti regala il rigore che Pizzutelli trasforma al 24' è la perfetta fotografia del match rossonero. Iemmello, uno dei pochi a salvarsi, riporta la situazione in parità deviando in rete un perfetto cross di Cavallaro. Nell'occasione protestano i padroni di casa, secondo i quali la palla non avrebbe varcato interamente la porta, venendo smentiti dalle immagini. 

SECONDO TEMPO - Nonostante il pareggio, il Foggia non c'è. E' deconcentrato, scarico, e concede il bis a campani, che trovano la prima rete in campionato di Ferrante dopo 4 minuti. Subito dopo parte la girandola di cambi, con Papagni che sceglie logicamente di cautelarsi con gli innesti di Vosnakidis, Boilini e Mercadante, e De Zerbi che schiera l'intera artiglieria pesante, inserendo Barraco, Leonetti e Sainz Maza. Tuttavia i rossoneri faranno solo incetta di corner, calciati piuttosto male, e solo al 46', in pieno recupero vanno a un passo dal pareggio ancora con Iemmello che colpisce il palo, e Leonetti che si fa respingere il tap in da Gragnaniello. 

SAVOIA: Gragnaniello, Verruschi, Sirigu, Riccio, Checcucci (9'st Vosnakidis), Giordani (29'st Mercadante), Saric, Pizzutelli, Leonetti V. (16'st Boilini), Ferrante, D’Appolonia. A disposizione: Volturo, Cremaschi, Cornacchia, Partipilo. All. Papagni

FOGGIA: Narciso; Bencivenga, Agostinone, D’Allocco, Potenza, Gigliotti; Minotti, Quinto, Iemmello, Cavallaro, Sarno. A disposizione: Micale, Loiacono, D’Angelo, Sainz Maza, Sicurella, Leonetti, Barraco. All. De Zerbi

Arbitro: Paolini di Ascoli Piceno

Marcatori: 24’pt rig. Pizzutelli (S), 38'st Iemmello (F), 4'st Ferrante (S) 

Ammoniti: Gragnaniello (S), Minotti (F), Bencivenga (F) 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia, così non va: rossoneri impalpabili, vince il Savoia. Addio playoff?

FoggiaToday è in caricamento