Salvi i 'Satanelli': gli storici diavoletti sovrapposti continueranno a rappresentare il Foggia

Il presidente Felleca: "Era impensabile celebrare i cento anni di storia del nostro glorioso club senza i satanelli, marchio di fabbrica della squadra e rappresentativo di un'intera città"

I satanelli

I cento anni di storia con i "satanelli" sul petto, lato cuore, non si possono cancellare. Per questo motivo, il Calcio Foggia 1920 continuerà ad essere rappresentato dagli storici diavoletti sovrapposti, disegnati negli anni '80 dal foggiano Savino Russo, realizzando così il sogno della tifoseria rossonera.

"Ringraziamo i fratelli Sannella ed il dott. Fares per la totale disponibilità dimostrata nei nostri confronti. Era impensabile", afferma il presidente del club rossonero, Roberto Felleca, "celebrare i cento anni di storia del nostro glorioso club senza i satanelli, marchio di fabbrica della squadra e rappresentativo di un'intera città. Avevamo preso un impegno con i nostri tifosi ed abbiamo mantenuto la parola: i satanelli sono tornati sulle nostre maglie e nella nostra casa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento