Sport

L’Usd San Severo travolge il Bojano: 8 a 0 per i ragazzi di mister Rufini

Marino: “Nella splendida cornice di Monte Sant’Angelo abbiamo fatto il nostro esordio, cercando di dimostrare che il calcio può essere uno straordinario veicolo di promozione e valorizzazione del territorio”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Si è conclusa con un secco 8 a 0 la prima gara ufficiale disputata dall’Usd San Severo. Ieri sul campo di Monte Sant’Angelo, dove la squadra dell’Alto Tavoliere sta tenendo il ritiro in vista del campionato di Serie D, i ragazzi guidati da Danilo Rufini hanno sconfitto con un risultato rotondo il Bojano, primo avversario del ciclo di amichevoli programmato.

Buona la partecipazione di pubblico per una gara il cui incasso è stato interamente devoluto a favore della campagna di sensibilizzazione contro le violenze che l’Usd San Severo proseguirà durante tutto il campionato. 

Ad andare in rete La Dogana (autore di una doppietta), Ganci, De Vivo, Selvaggi, Ancona, Cesario e Cesareo. La squadra ha dimostrato una buona condizione fisica ed una notevole fluidità sul piano della trama di gioco.

Fattori che inducono il tecnico a dirsi “soddisfatto di quanto visto in campo”. “Di fronte avevamo una formazione di buon livello – commenta Danilo Rufini – per cui considero ancor più positivamente la nostra prestazione. È evidente che i ragazzi non hanno ancora nelle gambe la migliore condizione. Però hanno mostrato una buona resistenza, evidentemente frutto del lavoro svolto in questo inizio della preparazione”.

Positivo anche il giudizio relativo a quanto visto in campo sul piano tecnico. Per mister Rufini, infatti, “il gruppo comincia a mostrare quella coesione che considero uno dei fattori più importanti per affrontare il campionato che ci aspetta in Serie D.

Come nelle precedenti stagioni, il San Severo avrà nel collettivo il suo punto di forza – sottolinea –. L’entusiasmo dei più giovani è poi una vera e propria iniezione di ottimismo, perché conferma la voglia di far bene e la loro chiara volontà di mettersi in mostra. Il mix tra esperienza e freschezza può essere la nostra arma migliore, anche contro avversari più blasonati”.

La serata è poi proseguita con la manifestazione nel corso della quale la squadra e la società hanno incontrato la comunità di Monte Sant’Angelo. Una manifestazione alla quale hanno preso parte anche il sindaco di Monte Sant’Angelo, Antonio Di Iasio, l’assessore comunale con delega allo Sport, Michele Ferosi, il presidente del Consiglio comunale, Damiano Totaro, e l’esponente della Uil Pasquale Benestare. Presenti inoltre i rappresentanti della Legea (sponsor tecnico dell’Usd San Severo), della società ‘Tre G Mondo Casa’ e della ‘Sangue di Puglia SpA’, l’azienda di prodotti enogastronomici che è il primo sponsor della formazione sanseverese. Quest’ultima, in particolare, ha offerto ai partecipanti la degustazione delle sue produzioni, soprattutto vini.

“Quella di ieri è stata una vera e propria festa dello sport – evidenzia il patron dell’Usd San Severo, Dino Marino –. Un’occasione per celebrare degnamente il valore di questa disciplina sportiva e anche per rivendicare la nostra appartenenza e il nostro attaccamento al territorio di Capitanata. Nella splendida cornice di Monte Sant’Angelo abbiamo fatto il nostro esordio, cercando di dimostrare che il calcio può essere uno straordinario veicolo di promozione e valorizzazione delle eccellenze territoriali”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Usd San Severo travolge il Bojano: 8 a 0 per i ragazzi di mister Rufini

FoggiaToday è in caricamento