menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'undici rossonero

L'undici rossonero

Viareggio-Foggia, le probabili formazioni | E' emergenza sulle fasce

Nelle file dei rossoneri assenti gli squalificati Wagner e Traore, e gli infortunati Cruz, Frigerio e Molina. Possibile esordio di De Leidi in difesa. Sulle fasce Cardin potrebbe tornare a destra con l'esordio di Reali sulla corsia opposta. In avanti ballottaggio Ferreira-Pompilio per il ruolo di vice-Cruz.

 

Non è sbagliato affermare che con lo scialbo pareggio nella gara di andata tra Foggia e Viareggio, ebbe inizio la fine dell'avventura di Bonacina sulla panchina rossonera. La gara contro i toscani, risucchiò i rossoneri già affetti da pareggite acuta, in un vortice di mediocrità che ebbe il proprio culmine la settimana successiva nella sconfitta interna contro la Reggiana, cui fece seguito l'esonero dell'ex tecnico. A distanza di un girone, seppur per vicissitudini differenti, il Foggia vive un altro tetro momento. E se la sestina calata mercoledì ai poveri cugini andriesi in Coppa, avevano appena mitigato l'amarezza del doppio Ko consecutivo in campionato, ci ha pensato il Tnas a far sprofondare nuovamente lo stato d'animo, e l'umore di una piazza intera. Il secondo punto di penalizzazione inflitto ai satanelli, se da un lato non inficia più di tanto sulla classifica (il Foggia è a -11 dal sesto posto e a +9 sulla quintultima, ndr) presta però il fianco alla pletora di contestatori le cui esternazioni erano state parzialmente arrestate dal filotto di gare utili piazzato tra la fine di dicembre e l'inizio di gennaio. Il vaso già ricolmo di crepe, sembra ormai essersi rotto irrimediabilmente. Le contestazioni, le lettere indirizzate alla dirigenza (in primis al patron Casillo) sono la plastica testimonianza del malessere dei supporter rossoneri  che nel giro di due settimane hanno visto sgretolarsi le, seppur flebili, speranze di un rilancio, attraverso i già citati fallimenti sul campo, in sede di mercato e ora anche in sede disciplinare. In questo clima surreale, i rossoneri andranno a far visita al Viareggio, da tempo sprofondato negli abissi della zona playout, e in cerca di punti preziosi per tentare una disperata risalita. I rossoneri, anche se la matematica lo potrebbe contestare, sono ormai troppo lontani dal paradiso dei playoff e a debita distanza dall'inferno dei playout. Un miracolo o una catastrofe solo potrebbero modificarne la storia. Ma nel frattempo, ci si gioca l'onore, e non c'è matematica che tenga.
Sarà Simone Aversano della sezione di Treviso a dirigere la gara. Una sfida che lo scorso anno i rossoneri di Zeman stravinsero per 4 a 0; curioso che la gara si svolga, come nella scorsa stagione, a metà febbraio, in una delle città simbolo del carnevale.

QUI VIAREGGIO - Poche novità di formazione per i bianconeri. Il terzino sinistro Martella ha recuperato e infatti figura nell'elenco dei convocati. Probabile quindi un suo impiego. Unica novità potrebbe essere l'inserimento di Pizza in mezzo al campo in luogo di Berardocco. Per il resto confermato il 4-4-1-1 con Cristiani in appoggio alla punta Zaza, avvicinato spesso alla maglia rossonera nel corso della sessione invernale del calciomercato.

QUI FOGGIA - L'assenza dello squalificato Traore insieme al mancato recupero di Frigerio creano una certa emergenza sulle corsie esterne difensive, dove sono a disposizione i soli Cardin e Reali. Probabile che vengano impiegati sempre che mister Stringara non decida di cambiar modulo, dirottando D'Orsi a destra in una difesta a quattro. Possibile esordio in campionato di De Leidi. Dubbi anche a centrocampo dove Wagner è squalificato, ma si registra il rientro di Perpetuini dalla squalifica. Al suo fianco ballottaggio tra Meduri e Velardi. In avanti confermati Lanteri e Venitucci, Pompilio e Ferreira si giocano la maglia da titolare, complice l'indisponibilità di Cruz.    

VIAREGGIO-foggia-2 viareggio-FOGGIA-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento