menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La curva Sud dello stadio 'Zaccheria'

La curva Sud dello stadio 'Zaccheria'

Il Foggia si presenta ai tifosi in attesa dell'ultimo colpo di mercato

Lo Zaccheria saluta la nuova squadra e il nuovo tecnico. Contestati Zeman e Casillo. Intanto Pavone è alla ricerca di un attaccante, vicino Giovio ma il sogno è Motta del Novara.

Entusiasmo e curiosità ben amalgamati e racchiusi nell'impazienza di vedere all'opera il nuovo Foggia. La squadra rossonera si è ufficialmente presentata ieri sera ai propri tifosi che non hanno fatto mancare il proprio sostegno ai nuovi beniamini.

Molto acclamati soprattutto i centrocampisti Venitucci e Perpetuini: il primo, scuola Juve, che sarà il faro del centrocampo rossonero e che nelle prime apparizioni ha già fatto intuire il suo notevole bagaglio tecnico; il secondo atteso al rilancio dopo il grave infortunio patito lo scorso gennaio. Insieme a loro tanti volti nuovi, a cominciare dall'allenatore, Valter Bonacina, anche lui acclamato dal pubblico, da una città che battezzerà il suo esordio assoluto alla guida di una panchina di prima squadra.

Un'autentica scommessa, dopo la dolorosa fine del remake di Zemanlandia, che in società sono convinti di vincere; convinzione che per i tifosi si traduce in speranza, quella di vedere in campo undici leoni che possano ricondurre finalmente il Foggia ai vertici. Meno entusiasmo e più malumori quelli manifestati invece nei confronti del patron Casillo e dell'ex tecnico Zeman (a punteggio pieno dopo due gare di B con il suo Pescara, ndr), ma si è trattato di episodi marginali, che non scalfiscono la fiducia verso la nuova squadra.

L'altro membro della ''triade'' di Zemanlandia, Peppino Pavone è ancora al lavoro, a poche ore dal termine del calciomercato. Il diesse, dopo aver chiuso per gli acquisti di Cortesi e Gigliotti - contratti depositati in Lega ieri sera, i due arrivano in prestito - e per le cessioni di Sau e Burrai (saltato l'accordo tra Cagliari e Bari per il trasferimento in prestito dell'attaccante), sta ancora cercando l'ultimo colpo per rendere completo il reparto offensivo. Giovio del Grosseto sembra più vicino ma il sogno sarebbe Marco Motta per il quale è stato fatto un sondaggio. Unici ostacoli, prezzo e ingaggio, decisamente non congrui con le finanze rossonere.

Il count-down è partito, poco meno di nove ore e sapremo...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il "Fiasco" della campagna vaccinale, il caso Puglia nell'analisi del Financial Times: "Il 98% degli ultrasettantenni ancora senza dose"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento