Per il rilancio della città Casillo presenta la "cittadella dello sport"

Il progetto: 160mln, 40 ettari in via San Severo, 36 mesi i tempi d'attuazione. Lo stadio, la casa dello studente, strutture ricettive, un'area parcheggio e un'area commerciale

Quaranta ettari di terra in via San Severo. E' l'area in cui, se tutto va bene, sorgerà la "cittadella dello sport", il progetto presentato ufficialmente ieri nel post gara Foggia-Cavese dal patron Pasquale Casillo, che prevede uno stadio di 30mila posti, un centro residenziale, una struttura ricettiva privata, un'area commerciale, un parcheggio con 5mila posti, una residenza per studenti universitari e un centro servizi.

Non solo sport ma soprattutto servizi. E' con questa logica che Marzorati-Giugiaro-Casillo propongono il rilancio di un capoluogo di provincia da anni relegato nei piani bassi delle classifiche sulla qualità della vita. L'investimento è di 160mln con una ricaduta sul pubblico del 30% pari a 48mln di euro. Tutte le strutture verrebbero realizzate contestualmente in 36 mesi e lo stadio diventerebbe comunale.

A preoccupare Pasquale Casillo sono i tempi imposti dall'iter burocratico. Il progetto infatti sarà oggetto di una conferenza di servizi, delle firme di Nichi Vendola e di Gianni Mongelli e infine dell'approvazione definitiva in Consiglio Comunale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • 170 pazienti in terapia intensiva e 1392 in area non critica in Puglia. Nel Foggiano covid-free solo due comuni su 61

Torna su
FoggiaToday è in caricamento