Giovedì, 17 Giugno 2021
Sport

Verso il derby, Marchionni carica la sua squadra: "Regaliamo una gioia ai tifosi"

Al San Nicola il tecnico di Monterotondo vuole una squadra cattiva e concentrata, per regalare omaggiare la città e riscattare l'ultimo precedente tra le due formazioni, favorevole alla squadra di casa

Marco Marchionni

"Loro si giocano tanto, ma pure noi". Marco Marchionni è stato chiaro. Malgrado le differenti ambizioni di inizio stagione, l'elevata sproporzione tra i budget investiti dalle due società, il Foggia a Bari (diretta su Rai Sport alle 17.45) non andrà di certo solo con l'obiettivo di fare una bella figura. Al San Nicola il tecnico di Monterotondo vuole una squadra cattiva e concentrata, per regalare una gioia al pubblico rossonero e riscattare l'ultimo precedente tra le due formazioni, favorevole alla squadra di casa. 

Allora, alla guida dei galletti c'era Massimo Carrera, subentrato a Gaetano Auteri e a sua volta risostituito dal tecnico palermitano. I rossoneri disputarono una delle più brutte gare della stagione cadendo per la chirugica parabola di Cianci, senza riuscire a monetizzare il privilegio dell'uomo in più. 

Il Foggia ritroverà il 'nemico' Auteri, contro il quale allo 'Zac' diede inizio alla sua ascesa verso i piani alti della classifica. Ripetere quella gara sarebbe un ottimo punto di partenza: "Se riuscissimo a riproporre quel tipo di partita avremmo ampi margini di vittoria, ma ogni gara ha una sua storia e le sue insidie", spiega Marchionni, che anche domani dovrà fare i conti con le assenze e quelle di Del Prete e Rocca si preannunciano piuttosto pesanti: "Chiunque giocherà farà del suo meglio per aiutare la squadra a portare a casa un risultato importante. Tutti pensano che siamo la squadra materasso, ma a Catania abbiamo dimostrato di saper reagire". 

Il mister vede concentrati i suoi calciatori con il giusto atteggiamento: "I ragazzi hanno dimostrando che con la giusta determinazione e cattiveria possono giocarsi la partita con tutti. Poi saranno gli episodi a determinarla, ma l'atteggiamento è quello di una squadra che vuole stupidere e dare una gioia alla piazza". Quella piazza che non ha mai fatto venir meno il proprio calore, malgrado la 'censura' del Covid. Nella giornata di ieri un gruppo di supporter della Sud ha omaggiato i calciatori incoraggiandoli in vista del derby: "I tifosi ci sono sempre stati vicini e certi risultati li abbiamo ottenuti anche grazie al loro apporto. Per questo li ringraziamo e proveremo a dedicare a loro una vittoria che sarebbe importante". 

Crede più a una gara lottata che tattica, malgrado i baresi - per via del miglior piazzamento ottenuto nella regular season - abbiano due risultati su tre a disposizione: "Il Bari non si accontenterà di giocare di rimessa. È una squadra con grandi giocatori. Verrà fuori una bella partita perché entrambe le formazioni vorranno dimostrare qualcosa in primis a se stessi". 

E sul duplice cambio di allenatore dice: "Pensiamo a noi stessi. È chiaro che quando si cambia allenatore si vive un momento di difficoltà, ma se la squadra è arrivata quarta è perché è composta da gente valida". 

Come noto, la partita si svolgerà una settimana dopo rispetto alla iniziale calendarizzazione per garantire il recupero di una gara del primo turno dei playoff (Triestina-Virtus Verona) rinviata per casi Covid tra i veneti. Il che ha garantito una settimana di allenamento in più, ma anche l'impossibilità di cavalcare l'onda dell'entusiasmo dopo la vittoria di Catania: "Non ho la sfera di cristallo, quindi non posso sapere se fosse meglio giocare mercoledì scorso. Avere una settimana in più può essere d'aiuto, ma tutto dipende dal risultato. Sono discorsi futili. Se ci danno la possibilità di giocare dopo, vuol dire che bisogna lavorare per farci trovare pronti dopo". 

Chiusura sulla formazione: "Ho ancora qualche dubbio, voglio ragionarci fino alla fine. È una gara troppo importante e non posso sbagliare alcuna decisione. I ragazzi vanno messi nelle condizioni tali da giocare con tranquillità". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso il derby, Marchionni carica la sua squadra: "Regaliamo una gioia ai tifosi"

FoggiaToday è in caricamento