Addio a Pietro Mennea, l’oro olimpico che aiutò i superstiti del crollo di viale Giotto

Nel 2002 fu promotore di un'iniziativa benefica attraverso la quale riuscì a ricavare circa 25mila euro

Pietro Mennea

Pietro Mennea, il più grande corridore italiano di tutti i tempi, nato a Barletta il 28 giugno del 1952 e morto questa mattina a Roma dopo una lunga malattia, non era soltanto l’atleta che nel 1979 a Città del Messico stabilì il nuovo record del mondo nei 200 metri piani, che l’anno successivo conquistò l’oro olimpico a Mosca o che alla cerimonia d’apertura delle olimpiadi di Seul, fu il porta bandiere della nazionale italiana.

L'atleta pugliese è anche colui che dato vita alla Fondazione Onlus per la Ricerca e lo Sport, che porta il suo nome, con lo scopo di fornire una migliore organizzazione e di dare così ancor più forza alle molteplici operazioni di beneficenza e solidarietà, grazie ai contributi dei donatori e alla raccolta fondi.

Tra le iniziative benefiche organizzate e promosse da Pietro Mennea, fu emblematico l'impegno messo in atto per dare un sostegno economico ai superstiti che nel novembre 1999 scamparono al crollo del palazzo di Viale Giotto a Foggia. Dall’asta telematica con gli oggetti donati da tanti campioni dello sport (tra cui Ronaldo, Alessandro Del Piero e Valentino Rossi), nel 2002 riuscì a ricavare circa 25mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento