Foggia calcio, il Coni conferma i 6 punti di penalizzazione: ricorso respinto

Si spengono le speranze dei rossoneri di riscrivere la classifica. Il Collegio di Garanzia del Coni ha rigettato il ricorso della società. Il prossimo 23 maggio ci sarà il pronunciamento sul blocco dei playout, ma tutto dipende sempre dal Palermo

Niente sconto sulla penalizzazione. Il Collegio di Garanzia del Coni ha rigettato il ricorso del Foggia calcio in merito alla penalizzazione di 6 punti.

La decisione arriva al termine della consultazione, che ha fatto seguito all'udienza alla quale hanno partecipato anche i legali della Salernitana, il cui intervento è stato dichiarato inammissibile. Alla fine, a prevalere, è stata la linea della Figc e della Procura Federale. 

La sentenza non è appellabile. L'ultimo atto, al netto di eventuali ricorsi al Tar, è in programma il prossimo 23 maggio, quando il Collegio di Garanzia - su richiesta della Figc - si esprimerà sull'annullamento dei playout deciso dal Consiglio Direttivo della Lega B. Tuttavia il pronunciamento resta strettamente vincolato alla situazione del Palermo. Perché se è vero che un ripristino dei playout riaprirebbe i giochi nella lotta salvezza con il coinvolgimento del Foggia, è altrettanto vero che l'eventuale ammorbidimento della pena nei confronti dei rosanero, taglierebbe di nuovo fuori i satanelli. 

Come si legge nel comunicato, la Seconda Sezione del Collegio di Garanzia dello Sport all’esito della sessione di udienze tenutasi in data odierna e presieduta dal prof. Zimatore, "ha respinto il ricorso iscritto al R.G. ricorsi n. 29/2019, presentato, in data 5 aprile 2019, dalla società Club Foggia Calcio S.r.l. nei confronti della Procura Federale FIGC e della Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) avverso la decisione della Corte Federale d’Appello FIGC nel giudizio di rinvio ex art. 62, comma 1, CGS, pubblicata, con relativa motivazione, in data 27 marzo 2019, a mezzo di C.U. n. 083/CFA, con la quale - a seguito dell’accoglimento con rinvio disposto dal Collegio di Garanzia dello Sport con decisione n. 80/2018 del 10 dicembre 2018 - è stata rideterminata in 6 punti la sanzione della penalizzazione in classifica originariamente inflitta, a carico della società istante, dalla medesima CFA FIGC con decisione pubblicata a mezzo di C.U. n. 22/CFA del 22 agosto 2018, che aveva ridotto la sanzione irrogata in primo grado da 15 a 8 punti di penalizzazione (da scontarsi nella s.s. 2018/2019), per la violazione dell’art. 4, comma 2, CGS, a titolo di responsabilità oggettiva, per le condotte contestate, per quanto qui rileva, ai sigg. Fedele Sannella e Francesco Domenico Sannella".

Lo stesso Collegio di Garanzia, sempre nella giornata di oggi, ha inoltre rigettato il ricorso presentato dal Palermo contro la Figc per la bocciatura dell'istanza cautelare legata alla retrocessione decisa dal Tribunale Federale Nazionale. I siciliani avevano contestato l'efficacia esecutiva della decisione, almeno fino alla sentenza di secondo grado, chiedendo pertanto il blocco dei playout (questa sera comincia il turno preliminare, ndr).

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Zanzare: perché pungono solo alcune persone

  • Gli usi del bicarbonato di sodio che ancora non conosci

  • Le app beauty da avere sullo smartphone

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 16, terribile scontro tra Lesina e San Severo: un morto e un 24enne trasportato in ospedale

  • Incidente mortale a Foggia, scontro tra un'auto e un motorino: la vittima ha 15 anni

  • Foggia sotto shock, immenso dolore per la morte di Gianluca: "Dio dacci la forza". La prof. "Come lui davvero pochi"

  • Maxi concorso per infermieri, come per gli Oss a Foggia: 1000 i posti disponibili in Puglia

  • Frontale auto-moto nei pressi del Comune, la due-ruote scivola e investe due persone: tre feriti

  • Roberta non è morta strangolata: i funerali forse venerdì, a San Severo sarà lutto cittadino

Torna su
FoggiaToday è in caricamento