Volley: a Ugento impresa dell'Euroambiente Manfredonia

Poteva essere l'ultima gara della stagione, invece le sipontine hanno tirato fuori il meglio di sé e si sono aggiudicate la contesa riequilibrando la serie playoff, ora sull'1-1

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Epica vittoria dell'Euroambiente Manfredonia in quel di Ugento. Le bianco-azzurre hanno espugnato il parquet salentino grazie a una prova maiuscola che le ha portate a battere la squadra di casa dopo cinque lunghissimi set, tre dei quali assegnati per soli due punti di differenza.

Poteva essere l'ultima gara della stagione, invece le sipontine hanno tirato fuori il meglio di sé e si sono aggiudicate la contesa riequilibrando la serie playoff, ora sull'1-1. E' stata una partita emozionantissima, una di quelle che ti fanno innamorare di questo splendido sport, un match da ricordare.

In un palazzetto colmo in ogni ordine di posto, dove il pubblico di casa non ha lesinato applausi e cori per le proprie beniamine, la compagine guidata da Delli Carri è riuscita a fare il colpaccio. 13 diverse squadre fino a ieri avevano provato a portare via una vittoria dal PalaOzan, ma nessuna ci era riuscita, anzi tutte tranne il Mesagne (sconfitto per 3-2) avevano alzato bandiera bianca dopo 3 o al massimo 4 set. Una vittoria, dunque, con un peso specifico rimarchevole.

Questo il 6+1 bianco-azzurro in campo a Ugento: Valentina Petrova in cabina di regia, Loredana Montenegro opposta, Valeria Brattoli e Katia Patetta laterali, Raffaella Papagno (preferita a Paola Michieletto) e Mariangela Di Reda centrali, Lucia Fusilli libero. Durante il tiebreak, per migliorare la fase difensiva, Danila de Liso ha sostituito la Di Reda per qualche punto, per poi rilasciarle il posto. Le giallorosse ugentine si sono riproposte nella stessa formazione di gara 1: Simona Ancora al palleggio, Valentina Zappa in diagonale, Carmen Vantaggiato e Ana Carolina Santos in banda, Virginia Piscopo e Francesca Barba centrali, Demelza Sanasi libero.

È stata una gara che, con un po' d'attenzione in più, sarebbe potuta terminare anche 0-3. Dopo un primo set vinto 19-25, nel secondo Fusilli e compagne erano in vantaggio 17-22 ma non sono riuscite a portare a casa la frazione, cedendola per 31-29. Onore comunque alle ragazze allenate da mister Gloria, autrici di un prodigioso recupero, che, dopo aver perso 19-25 il terzo set, si sono giocate punto a punto le ultime due frazioni, vincendo la quarta 25-23 e perdendo il tiebreak 14-16.

Entrambe le partite della serie si sono risolte al quinto set, nessuna delle due formazioni è riuscita finora a prevalere nettamente sull'altra, pochi punti di differenza hanno deciso le sfide, segno evidente di un grande equilibrio nei valori tecnici tra le due squadre. Sabato sera, però, solo una tra Alpak ed Euroambiente potrà continuare a sognare il traguardo della B2, sarà un match senza appello e ci auguriamo che le nostre ragazze riescano a esprimersi al massimo ancora una volta.

 

G.S. Pallavolo Femminile Alpak Ugento-A.S.D. Euroambiente Volley Manfredonia 2-3 (19-25/31-29/19-25/25-23/14-16)

 

Michelangelo Ciuffreda - Responsabile ufficio stampa A.S.D. Volley Euroambiente Manfredonia

(Foto di Lucia Melcarne)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento