Segna Coco, ma l’ASD San Marco non completa la rimonta: l’Ordona vince 2 a 1

Segna Mascia sugli sviluppi di un corner. Espulso Cagnetta e raddoppio di Piscopo. Michele Coco riapre la gara al 65esimo, ma i celeste-granata di mister Iannacone non trovano il pari

Riscaldamento a inizio gara

Un bel gol di Coco, il sesto in campionato per il bomber sammarchese, non basta all’ASD San Marco ad evitare il secondo ko consecutivo dopo la sconfitta interna rimediata contro il Reali Siti. A Ordona – senza Marcello Iannacone e Tommaso Villani – i celeste-granata perdono di misura e vengono scavalcati in classifica dai rossoblu di mister Zito, compagine costruita con ben altri obiettivi rispetto alla matricola del presidente Tommaso Martino.

Primo tempo abbastanza equilibrato con i padroni di casa che provano a fare la gara e gli ospiti che cercano di sfruttare le ripartenze. Le squadre si annullano fino al ventesimo minuto quando sugli sviluppi di un corner, Mascia insacca alle spalle di Sportelli. La reazione dei celeste-granata è tutta in un paio di conclusioni dalla distanza di Coco e capitan Gualano. A due dal termine Cagnetta lascia i ragazzi di Iannacone in dieci rimediando – ingenuamente - la seconda ammonizione. Passa appena un minuto e l'Ordona raddoppia con Piscopo. Si va negli spogliatoi sul risultato di 2 a 0 e con un uomo in più per i locali di mister Zito.

Nella ripresa Iannacone manda in campo Ricci per Camillo ridisegnando la squadra. Dopo pochi minuti viene ristabilita la parità numerica per l'espulsione di Mascia, sempre per doppia ammonizione. Da quel momento in poi la compagine sammarchese del direttore generale Bruno Augello comincia a macinare gioco e al sessantacinquesimo accorcia le distanze con un gran tiro da fuori di Michele Coco. La spinta finale non sortisce gli effetti sperati. L’Ordona resiste e porta a casa tre punti preziosi che lo proiettano in quarta posizione in classifica.

Così mister Marcello Iannacone al termine dell’incontro: “Abbiamo disputato una discreta gara contro un'ottima squadra. Peccato per il primo gol subito su palla inattiva e per il secondo preso quando eravamo già in inferiorità numerica. Mi è piaciuta la reazione dei ragazzi, bravi a riaprire la gara e a lottare fino alla fine alla ricerca di un pareggio che avremmo meritato”.

L’allenatore-giocatore ha aggiunto: “È un periodo che veniamo puniti ad ogni disattenzione, per questo da martedì lavoreremo su questi aspetti. Sono incidenti di percorso che fanno parte di un percorso di crescita che avevamo messo in preventivo ad inizio stazione”.

E concluso così in vista del prossimo turno casalingo: “Sono molto fiducioso su una cosa, e cioè che questa squadra continuerà a fare un calcio propositivo e a divertire, così come abbiamo fatto nei secondi tempi delle ultime due partite. Domenica prossima chiudiamo il girone di andata contro la Rutiglianese, sperando di avere quasi tutti a disposizione e di regalare ai nostri tifosi delle belle emozioni”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Addio a Padre Marciano Morra: per 20 anni fu amico e confratello di Padre Pio

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Otto minuti di follia: inseguimento da film tra auto e pedoni, l'incidente contro un muro e la cattura dei due fuggitivi

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento