menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La premiazione di Ruvio

La premiazione di Ruvio

La dama fa' quadrato su Foggia, con 'Noteum' si valorizza attraverso la musica: "Nessuna città è periferica"

Online il brano 'Sembra semplice (come l'amore)' di Alessandro Ruvio, che si è aggiudicato la vittoria del contest musicale promosso dalla Federazione Italiana Dama con la casa discografica foggiana 'Noteum'

E’ stato lanciato ieri, nel giorno di Pasqua, il brano ‘Sembra semplice (come l’amore)’, che si è aggiudicato la vittoria del concorso musicale nazionale ‘In chiaroscuro’, promosso dalla Federazione Italiana Dama in collaborazione con l’etichetta discografica foggiana ‘Noteum’.

Disponibile sui principali digital store musicali, il brano - firmato dal musicista Alessandro Ruvio, calabrese, e ispirato allo sport della dama -  ha centrato in pieno l’obiettivo del contest, ovvero, valorizzare e divulgare, attraverso la musica, i valori e il fascino della dama, non solo come sport della mente ma anche come aggregatore di anime, cuori e generazioni.

“Il contest ‘In chiaroscuro’ non è la prima sperimentazione di Francesca De Santis-2connessione arte-dama”, spiega Francesca De  Santis (nella foto accanto), vicepresidente della Fid. “Già in passato, la federazione aveva promosso due diversi concorsi fotografici che hanno avuto grande risonanza a livello nazionale, entrambi nati dall’idea del foggiano Luca Iacovelli, al secondo mandato come vicepresidente Fid. Abbiamo voluto ripetere l’esperienza declinandola sul versante musicale: il lavoro di produzione è stato realizzato nei mesi più duri del Covid-19 e per noi è stato importante aver contribuito, nel nostro piccolo, a sostenere e dare una vetrina importante ai tanti cantautori e musicisti che, a causa della pandemia in atto, stanno vivendo un grave momento di crisi”, continua.

L’iniziativa segna anche l’importanza e la centralità che la Fid riserva alla città di Foggia che, allo stato, detiene il titolo di Campione del mondo di dama inglese con il cerignolano Sergio Scarpetta (tesserato Asd Dama Foggia). “La collaborazione stretta con una etichetta discografica emergente della città ci ha dato la possibilità di promuovere un territorio che vanta un grande campione come Scarpetta. Abbiamo sempre cercato di mettere al centro i territori, anche quelli che possono apparire più periferici. Anzi, per noi è un tema centrale: non è un caso che CONI abbia indetto il bando ‘Sport e periferie 2020’, per la selezione di interventi da finanziare nell’ambito di un fondo specifici, a cui cercheremo di partecipare”.

Ad aggiudicarsi la vittoria del contest è stato Alessandro Ruvio, musicista e ricercatore universitario, di Rende: Giocavo a dama da bambino al mare, insieme ai miei nonni. Sono molto legato a questo gioco, soprattutto per i ricordi della mia infanzia”, spiega. “Non sono mai stato un bravo giocatore, ma ancora possiedo la damiera dei miei nonni che conservo e custodisco gelosamente. L’ispirazione per il brano è nata proprio da questo paese di mare dove passo le estati da quando ero bambino, dove ho conosciuto nel corso del tempo molte persone, ragazze, che ora non ho la minima idea di dove siano finite. In sostanza una immagine di nostalgia e di ricordi che però mi mette di buon umore”.

Immagini, ricordi e nostalgiche reminiscenze che sono alla base di ‘Sembra semplice (come l’amore): “Il brano ha un sapore di stornello; un brano semplice, senza sovrastrutture, diretto. Racconta la storia di due giovani innamorati accomunati dalla passione del gioco della dama. Improvvisamente un giorno lei lascia il paese perché vuole scoprire il mondo e regala a lui una damiera, la più bella, ma con una pedina mancante. Lei porta con sé la pedina bianca che manca. Lui non potrà mai ‘giocare’ con nessun’altra donna e aspetterà il suo ritorno, che forse non avverrà mai. L’esperienza con Noteum è stata molto positiva”, conclude. “Li ringrazio per l’enorme lavoro svolto e per aver apprezzato e compreso l’essenza del brano”.

Il brano è stato prodotto dalla casa discografica ‘Noteum’ di via Troia (Provinciale 115), a Foggia, con il supporto di ‘Non è mica dischi’. Non ci aspettavamo di ricevere così tanti lavori e tutti di altissima qualità”, spiega Matteo Bruno, amministratore di Noteum. “Per questo, abbiamo deciso di andare oltre e produrre - oltre al brano vincitore - anche altri tre, posizionatisi ex aequo al secondo posto”. Si tratta di ‘Nati uguali’ di Maks, ‘In diagonale verso il sole’ de Le Teorie di Copernico e ‘La teoria della mossa’ del foggiano Stefano Cece che verranno lanciati nei prossimi mesi. Come strategia futura, la casa discografica dauna prosegue lungo il cammino intrapreso: “Saremo sempre aperti a collaborazioni con altre realtà sportive e culturali ma, soprattutto, cercheremo di intercettare tutta quella buona musica che, al momento, non ha palcoscenici ma nasce e cresce, molto spesso, tra le mura di casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento