Motogp, Petrucci vince il gran premio del Mugello: settimo posto per Pirro

Ottimo risultato per il pilota di San Giovanni Rotondo, in sella alla Ducati come wild card, si classifica al settimo posto davanti a Cal Crutchlow

"Petrucci c'è", ma c'è anche Pirro. Il pilota di San Giovanni Rotondo, in sella alla terza Ducati ufficiale (ha partecipato come wild card, ndr), ottiene un ottimo risultato al gran premio del Mugello, classificandosi al settimo posto, in una gara dai mille colpi di scena. 

A vincerla è stato il pilota ternano della Ducati, che sul rettilineo finale ha prevalso sulla Honda del campione del mondo in carica (e attuale capoclassifica) Marc Marquez e sull'altra Ducati di Andrea Dovizioso. Quarto posto per Alex Rins. Male Valentino Rossi e il vincitore del Mondiale di Moto 2 nel 2018 Bagnaia, entrambi caduti. 

Pirro ha chiuso a 13 secondi dal compagno di scuderia, precedendo Cal Crutchlow di 7 decimi, conquistando i primi punti della stagione. Il modo migliore per dimenticare il brutto incidente di un anno fa sempre al Mugello, durante le prove libere.  

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento